Inizia il cammino verso Francia 2016: inserite nel girone G, insieme a Liechtenstein, Moldava, Montenegro e Russia, valevole per le qualificazioni ai campionati europei di calcio 2016, si gioca all' Hernst Happel Stadion di Vienna, lunedì 8 settembre 2014, alle ore 20.45 l'incontro di calcio Austria-Svezia; interessante sfida tra due delle tre favoritissime per la qualificazione del raggruppamento G, l'altra è ovviamente la Russia. Gli austriaci costituiscono un avversario sempre ostico per chiunque, particolarmente quando deve essere affrontato a domicilio; anche la Svezia è squadra di blasone e buona levatura tecnica, con una differenza rispetto agli avversari di nome Zlatan Ibrahimovic.

Timbrato con il suo marchio di fabbrica, il colpo di tacco, il fuoriclasse del Paris Saint Germain la settimana scorsa, nell'amichevole della sua Svezia contro l'Estonia, è arrivato con una doppietta a 50 reti con la casacca gialla della Nazionale svedese, superando il precedente record stabilito negli anni '30 da Sven Rydell e diventando così il bomber più prolifico di sempre della Svezia.

Queste le probabili formazioni:

Austria: Almer, Fuchs, Pogatetz, Prodl, Klein, Kavlak, Harnik, Junuzovic, Alaba, Janko, Arnautovic. Commissario Tecnico Marcel Koller

Svezia: Nordfeldt, Safari, Olsson, Wendt, Antonsson, Kacaniklic, Svensson, Holmen, Zengin, Ibrahimovic, Hysen. Commissario Tecnico Erik Hamren

Precedenti, statistiche e curiosità. Il totale complessivo dei precedenti è di 32 partite, con il seguente bilancio: vittorie dell'Austria 16, pareggi 5, vittorie della Svezia 11.

I migliori video del giorno

Si riducono solo a 2 i precedenti in partite valide per le qualificazioni europee, con un bilancio di assoluta parità, 1-0 Svezia in casa, il 26 maggio 1971, e il 4 settembre dello stesso anno, identico punteggio casalingo a favore dell'Austria. I precedenti relativi alle partite disputate in territorio austriaco sono 15, questo è il bilancio: vittorie Austria 10, pareggi 4, vittorie Svezia 1; l'unica vittoria svedese in amichevole nel 2009, 0-2 il risultato. L'ultimo confronto in Austria tra le due avversarie è stato nel 2013, vinse l'Austria 2-1 in una partita inutile per le qualificazioni ai mondiali in Brasile, visto che entrambe sono rimaste fuori. La vittoria più larga in casa è stata nel 1930, Austria-Svezia 4-1, era un amichevole. Il risultato più frequente (Austria-Svezia 1-1) si è invece verificato in 5 occasioni. Un pronostico? La partita nasce sotto il segno dell'equilibrio, la carta Ibra potrebbe essere quella giusta per romperlo, ma considerato che storicamente il risultato che più si ripropone è 1-1 ci sentiamo di consigliare due possibilità: il segno X oppure l'opzione goal.