Ieri la Roma ha regolato il Cagliari dell'ex allenatore boemo Zdenek Zeman per 2 a 0. Reti di Destro e Florenzi. Un risultato che non ha sorpreso nessuno, visto che la squadra di Rudi Garcia veniva data per strafavorita alla vigilia. Di fatto a fare specie sono stati due eventi: l'esultanza particolare del centrocampista Florenzi, il quale, dopo il gol è andato ad abbracciare la nonna in evidente commozione, emulando quanto fatto da un altro giocatore capitolino due anni fa: il brasiliano Simplicio, che andò a salutare moglie e figli sugli spalti dopo una rete realizzata contro il Napoli. Ma anche l'incidente al proprio look di Gervinho, lo strepitoso attaccante ivoriano della Roma, il quale, dopo aver perso la fascia per i capelli, ha mostrato un look alquanto sorprendente.

Caduta la fascia, portatagli via accidentalmente da un difensore del Cagliari, l'attaccante ha mostrato un'evidente calvizia, di cui nessuno sapeva. Una fronte larga, senza capelli, coperta dal giocatore proprio da una fascia che tiene davanti alla fronte anche i capelli riccioluti che partono da dietro. Non a caso si è conquistato il soprannome di "tendina". Ovviamente il web si è scatenato, specie su Twitter, tra chi lo paragona al proprio prof universitario, chi a Naomi Campbell (la modella apparve in alcune foto con evidenti stempiature), chi dice che per la velocità del giocatore, i suoi capelli sono rimasti all'Arsenal e chi che il calciatore si è venduto i capelli al Diavolo per il proprio talento. C'è però anche chi lo difende, parlando di un comune caso di calvizie e chi ritiene che quello sia il suo unico difetto.

I migliori video del giorno

Gervinho, nome intero Gervais Lombe Yao Kouassi, è nato a Anyama il 27 maggio 1987. Attaccante della Nazionale della Costa d'Avorio, è giunto alla Roma dall'Arsenal, dove non ha lasciato particolare traccia. Meglio aveva fatto al Lille guidato proprio da Garcia, realizzando 28 gol in 67 gare stagionali. Con i giallorossi, ad oggi, ha realizzato 10 gol, superando ogni più rosea aspettativa.