Mercoledì 17 settembre alle ore 20:45 si disputa, allo stadio 'Olimpico' di Roma, l'incontro Roma-CSKA Mosca, valevole per la 1ª giornata della UEFA Champions League 2014/15 gruppo E. L'altra partita del gruppo vede affrontarsi i campioni di Germania del Bayern Monaco e quelli d'Inghilterra del Manchester City. La partita sarà trasmessa in diretta tv in esclusiva in chiaro su Canale 5. Sarà possibile vedere l'incontro anche in streaming gratis, sul sito sportmediaset.it. I 'Giallorossi' sono favoriti per la vittoria (quota Snai 1 a 1.57), non sarà semplice per i russi riuscire a segnare all'Olimpico (Nogoal a 1.80). Il 'risultato esatto' più probabile è 1-0 a 6.00 e 2-0 a 6.50, con Under 2,5 a 1.80.

Un solo precedente tra le due squadre a Roma. Nel 1991, nel 1° turno di Coppa delle Coppe, la partita terminò 0-1. Nella gara d'andata in Russia, i 'Giallorossi' vinsero 2-1. In campionato sono al 1° posto a punteggio pieno (2-0 con la Fiorentina ed 1-0 ad Empoli) insieme a Roma e Milan. A Empoli l'aspetto positivo sono stati i tre punti, ma c'è qualche timore per le condizioni del brasiliano Castan, uscito per precauzione: si teme una ricaduta dell'infortunio di agosto al flessore. In Champions si cambia in attacco: Destro e Ljajic lasciano il posto all'ivoriano Gervinho ed al capitano Totti. Probabile formazione:

  • Roma (4-3-3) - De Sanctis; Maicon, Astori, Castan, Cole; Nainggolan, Keita, Pjanic; Gervinho, Totti, Iturbe

I russi, allenati dal 43enne Leonid Slutski, attualmente sono al 3° posto in classifica nella Premier League (la massima divisione del campionato russo) con 15 punti in sette partite (cinque vittorie e due sconfitte) con 6 punti di svantaggio dallo Zenit San Pietroburgo a punteggio pieno.

I migliori video del giorno

Dopo due sconfitte consecutive il CSKA ha vinto le ultime due partite di campionato: 6-0 con il FK Rostov (con tripletta dell'israeliano Bibras Natcho) e 2-1 con l'Arsenal Tula. Probabile formazione:

  • CSKA Mosca (4-2-3-1) - Igor Akinfeev; Mario Fernandez, Aleksey Berezutski, Sergey Ignaschevich, Kirill Nababkin; Georgi Milanov, Bibras Natcho; Seydou Doumbia, Roman Eremenko, Zoran Tosic; Ahmed Musa