Sarà Verona-Lazio la sfida che chiuderà il programma della 9^ giornata di Serie A: giovedì sera la squadra di Mandorlini, reduce dalla brutta sconfitta di Napoli, cercherà un risultato positivo contro una Lazio in piena forma. Qui Verona- Mandorlini in poco tempo deve riuscire a "ricaricare" i suoi dal punto di vista mentale: il 6-2 di Napoli ha fatto sicuramente male, ma il fatto di poter tornare in campo dopo poco tempo deve essere visto come un'opportunità e come un'occasione di rivalsa.

Il bilancio per Toni e compagni non è comunque drammatico, il Verona infatti si trova esattamente a metà classifica (11 punti) a solo un punto di distanza dall'Inter e con uno di vantaggio sulla Fiorentina, per esempio: a preoccupare il tecnico sono "soltanto" gli ultimi risultati, in particolare le ultime 5 giornate nelle quali il Verona ha trovato solo una volta la vittoria (contro il Cagliari, poi 3 sconfitte e un pareggio).

Vero che le uniche sconfitte sono arrivate contro alcune tra le "big" (Roma, Napoli e Milan), ma è vero anche che la tendenza negativa deve essere invertita al più presto: Mandorlini, che perde Marques (problema muscolare) per giovedì (ma ritrova Marquez, rientra dalla squalifica), probabilmente tornerà al solito 4-3-3 visti soprattutto gli scarsi risultati ottenuti col 3-5-2; non è da escludere la presenza di Nico Lopez dal 1', a centrocampo ballottaggio Ionita-Campanharo. Verona (4-3-3): Rafael; Agostini, Marquez, Moras, Martic; Hallfredsson, Tachtsidis, Ionita; Nico Lopez, Toni, Gomez.

Qui Lazio - 4 vittorie nelle ultime 4 giornate di campionato, 11 gol fatti e solo 3 subiti nei 360' appena trascorsi: i ragazzi di Pioli hanno dato uno "strappo" deciso al loro rendimento dopo un inizio abbastanza complesso, e non per caso si trovano ora a ridosso delle prime posizioni a solo un punto di distanza dall'accoppiata Sampdoria-Udinese (3° posto).

I successi contro Palermo, Sassuolo, Fiorentina e Torino hanno aumentato a dismisura la convinzione dei biancocelesti e la sicurezza con la quale gioca ora la squadra è ben visibile: contro il Verona sarà l'ennesimo banco di prova, ma questa Lazio, in questo momento, ha ben poco da temere.

I migliori video del giorno

Per la sfida di giovedì sera Pioli recupera Mauri (che però dovrebbe partire dalla panchina), ma a centrocampo potrebbe proporre il terzetto Onazi-Biglia-Parolo; in attacco favorito Klose per una maglia da titolare, ballottaggio Lulic-Felipe Anderson (Keita ancora out).

Lazio (4-3-3): Marchetti; Konko, De Vrij, Cana, Radu; Onazi, Biglia, Parolo; Candreva, Klose, Felipe Anderson.

Pronostico e quote

La passata stagione un pareggio (al ritorno, 3-3) e una vittoria per il Verona (4-1) al Bentegodi, vittoria che si rivelò fatale per Vladimir Petkovic, esonerato proprio dopo quella debacle: quest'anno la Lazio sembra la squadra più in forma, ma il Verona tra le mura amiche è sempre pericoloso o comunque difficile da battere. I bookmakers sanno che sarà una partita dall'esito incerto (segno 1 a 3,10, X a 3,25, 2 a 2,30), anche se tendono a favorire leggermente gli ospiti (X2 a 1,28 contro 1X a 1,64): noi consigliamo di puntare sulla vittoria della Lazio (segno 2), in alternativa giochiamo l'under 2.5 (2,00).