Rientrati nelle rispettive squadre, è ripartita finalmente la Serie A ripresa dopo la tumultuosa partita Juventus-Roma conclusasi 3-2 e che ha scatenato l'ira dei tifosi giallorossi che ancora oggi contestano il risultato come dimostrato sabato durante Roma-Chievo con una serie di striscioni per certi versi spiritosi così come possiamo vedere nella foto qua accanto. E spetta proprio a queste due squadre, ovvero alla Roma e alla Juventus, aprire l'anticipo di Serie A. Vediamo prima la cronaca delle due partite e poi i prossimi impegni.



Roma-Chievo 3-0

Il 7° turno di Serie A si è aperto con Roma-Chievo dove a sbrigare la pratica è bastato giusto un primo tempo con 3 reti giallorosse. Le due squadre sono scese in campo con questa formazione:

  • Roma (4-3-3): De Sanctis- Cole, Astori, Mbiwa, Maicon- Nainggolan, De Rossi, Pjanic- Destro, Totti, Ljaijc.
  • Chievo (4-1-3-2): Bardi- Sardo, Frey, Dainelli, Zukanovic- Radovanovic, Cofie, Hetemaj- Paloschi, Lopez.
Il primo mattatore è stato Mattia Destro con un gol di testa dopodiché, grazie a un lancio da 40 metri di Capitan Totti che serve la palla a Ljajic, arriva il 2-0. Al 33° minuto De Rossi procura un bel rigore calciato poi da Francesco Totti che chiude la partita sul risultato di 3-0, un chiarissimo avviso alla prossima avversaria di Champions League di martedì 21 ottobre.

Sassuolo-Juventus 1-1

Ed ecco che 7 partite dopo la Juventus viene frenata da un modesto Sassuolo capace di prendere addirittura 7 gol dall'Inter. Ma la Juventus è ancora capolista a +1 dalla sua inseguitrice Roma con 14 reti realizzate e 3 gol subiti. Ecco come sono scese in campo le due squadre:

  • Sassuolo (3-4-3): Consigli- Acerbi, Cannavaro, Terranova- Longhi, Missiroli, Magnanelli, Vrsaljko- Sansone, Zaza, Berardi.
  • Juventus (3-4-1-2): Buffon- Ogbonna, Bonucci, Chiellini- Lichtsteiner, Pereyra, Pirlo, Evra- Pogba- Tevez, Llorente.
A mettere il bastone fra le ruote bianconere è bastato un gol di Zaza al 13° minuto ma poi, grazie al pareggio di un super Pogba, la Juventus chiude la partita portandosi a casa 1 punto comunque niente male. Ora la Juventus ha la testa alla prestiggiosa competizione della Champions League di mercoledì 22 ottobre il cui prossimo avversario è l'Olympiakos. Ma la partita più ardua spetta alla Roma che dovrà accogliere all'olimpico il Bayern Monaco, un avversario di tutto rispetto.

Prossimi impegni

Dopo l'impegno infrasettimanale con la Champions League, le due prime in classifica si ritroveranno a giocare l'8° turno di Serie A. La Roma si dà appuntamento nell'anticipo serale di sabato 25 ottobre con una Sampdoria che ha stupito tutta Italia con le sue iniziali prestazioni. La Juventus, invece, giocherà nel proprio stadio di domenica 26 ottobre alle ore 15:00 contro un Palermo disastroso ma guai a ripetere l'errore di sottovalutare la squadra così come fatto nel turno precedente quando inaspettatamente il Sassuolo ha frenato la cavalcata bianconera.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto