La vittoria arrivata nei minuti finali con la Sampdoria ha portato un pò di sereno ad Appiano Gentile e ha scaricato la tensione accumulatasi dopo le recenti dimissioni della Famiglia Moratti dal Consiglio di Amministrazione, ma non ha effettivamente fugato i dubbi, ancor oggi esistenti, sulla formazione neroazzurra e sul campionato che la squadra potrà regalare ai propri tifosi approdando quanto meno alla Champions League dalla porta principale. La partita con i blucerchiati ha evidenziato una certa macchinosità nei movimenti e nel far circolare la palla per le vie esterne anche se ci sono state diverse occasioni da rete non sfruttate da Palacio che avrebbero potuto cambiare la gara molto prima del calcio di rigore concesso dall'arbitro nei minuti finali.

Di positivo ci sono le conferme di Kovacic che sta diventando sempre più uomo di riferimento del centrocampo con i suoi passaggi filtranti e le sue improvvise accellerazioni in verticale, la sicurezza di Handanovic e i gol di Icardi che, seppur servito in modo non sempre ottimale, riesce a marcare il cartellino con una buona costanza dando punti e classifica alla squadra. La decima giornata vedrà i neroazzurri confrontarsi con il Parma attualmente fanalino di coda del campionato: la sfida sembrerebbe una banalità per l'Inter, ma potrebbe invece nascondere molte insidie.

La squadra di Mazzarri per svoltare definitivamente e avviarsi verso un campionato di un certo spessore deve cercare di portare a casa i tre punti cosa che gli permetterebbe di mantenere se non migliorare l'attuale classifica da una parte e acquisire maggiore sicurezza nei propri mezzi dall'altra.

I migliori video del giorno

Potrebbe aiutare in tal senso il ritorno al gol del bomber Palacio tanto amato dalla tifoseria, che purtroppo accusa un ritardo di condizione dovuto all'infortunio patito prima del Mondiale.

Dopo la partita di sabato l'Inter avrà il Verona a San Siro, il derby con il Milan e la Roma sempre a San Siro: sarebbe importante presentarsi all'appuntamento con i cugini con altre due vittorie in altrettante sfide con Parma e Verona e 6 punti in più in classifica.