Annuncio
Annuncio

Il turno infrasettimanale della 9^ giornata di Serie A propone l'affascinante sfida tra Inter e Sampdoria: dopo la vittoria di misura in quel di Cesena, Mazzarri vuole 3 punti per tornare a guardare con ottimismo la classifica e per “rinsaldare” la propria traballante posizione.

Qui Inter- Sette giorni per decidere il futuro. Sette giorni in cui Mazzarri si gioca davvero tutto, e l'ultimatum stavolta arriva direttamente dal Presidente Thohir. Due partite fondamentali dunque per il tecnico ex Napoli che dovrà vincere ma soprattutto convincere tutto l'ambiente nerazzurro, a partire proprio dalla Proprietà.

A Cesena è arrivato un successo, vero, ma forse di positivo c'è stato soltanto quello: il gioco ha lasciato ancora una volta a desiderare e, anche se lo stesso Mazzari si dice soddisfatto dei suoi, non può certamente ignorare quanto si è visto in campo, specie nella seconda frazione di gioco quando la squadra nerazzurra era in superiorità numerica.

Insomma bisogna invertire la tendenza, e bisogna farlo a partire proprio da mercoledì sera: Mazzarri , che dovrà fare ancora i conti con la lunga lista di infortunati, recupererà quasi sicuramente Nagatomo; Guarin resta invece in dubbio, in avanti confermata la coppia Icardi-Palacio.

Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Dodò, Kovacic, Medel, Hernanes, Nagatomo; Palacio, Icardi.

Annuncio

Qui Samp- Mihajlovic arriva a San Siro forte del terzo posto in classifica (al pari dell'Udinese) dei suoi e consapevole di avere tra le mani una squadra che può mettere in difficoltà chiunque, come dimostrato tra le altre cose anche nella sfida di sabato sera con la Roma (0-0): la Samp è una delle liete sorprese di questo inizio di stagione e, partita dopo partita, incarna sempre più lo spirito battagliero del proprio allenatore.

16 punti in classifica, 9 gol fatti e solo 4 subiti: i blucerchiati sono gli unici, assieme alla Juve, ad aver mantenuto l'imbattibilità in campionato, e possiamo dire tranquillamente che l'Inter non poteva trovare avversario peggiore in questo suo “particolare” momento di forma.

Annuncio
I migliori video del giorno

Il tecnico mercoledì sera riproporrà quasi integralmente lo stesso undici visto con la Roma, anche se non è da escludere un avvicendamento Okaka-Bergessio, visto e considerato il consistente minutaggio del primo.



Samp (4-3-3): Romero; De Silvestri, Romagnoli, Gastaldello, Regini; Obiang, Palombo, Soriano; Eder, Okaka, Gabbiadini.



Pronostico e quote- La passata stagione l'Inter ebbe la meglio a Marassi (0-4, qualcuno ricorderà l'esultanza di Icardi al primo gol da ex), ma fu “bloccata” sul pareggio proprio a San Siro (1-1): gli scommettitori non danno troppo peso al diverso stato di forma delle due squadre (segno 1 a 1,83, X a 3,40, 2 a 4,50) e considerano l'Inter favorita per la vittoria finale, anche se un risultato positivo della Samp è più che probabile (X2 a 2,00).

Vista la propensione offensiva delle due compagini consigliamo di puntare sulla quota No Gol (1,90), in alternativa giochiamo il sopracitato X2.

Annuncio