La Roma di Rudi Garcia torna in campo domani alle 18 per la fondamentale sfida di Champions dell'Arena Khimki (a porte chiuse) contro il CSKA di Mosca: un successo dei giallorossi potrebbe chiudere il discorso-qualificazione con una giornata d'anticipo, Manchester City permettendo. Qui CSKA- Sconfitta dal Krasnodar nell'ultima giornata di campionato (2-1), la squadra di Slutski si appresta a giocare la gara di domani sera consapevole di avere un solo risultato a disposizione: la vittoria. La sorprendente vittoria in casa del City nell'ultima di Champions ha cambiato tutte le carte in tavola: da "quasi eliminati" i russi sono passati in breve tempo a candidati per il secondo posto (l'unico utile, il Bayern è già passato aritmeticamente come primo) e ora con una partita fondamentale in casa possono ambire ad un risultato quantomeno inaspettato.

Il tecnico sabato ha operato un leggero turnover, ma era chiaro che la testa dei giocatori sarebbe stata proiettata totalmente verso la sfida con la Roma: confermata la linea di difesa proposta all'Ethiad, Dzagoev dovrebbe essere arretrato sulla mediana al fianco di Wernbloom.

CSKA (4-2-3-1): Akinfeev; Fernandes, Berezutski, Ignashevich, Schennikov; Wernbloom, Dzagoev; Tosic, Eremenko, Musa; Doumbia

Qui Roma- L'importante successo di Bergamo potrebbe aver donato ai giallorossi quell'iniezione di fiducia che Garcia si aspettava di ricevere proprio prima della sfida di Champions: complice il "suicidio sportivo" dei citizens e le buone prove del CSKA nel doppio-scontro tra queste due, la Roma ha ora la possibilità di mettere una seria ipoteca sul passaggio del turno; le sconfitte contro il Bayern non hanno (paradossalmente) compromesso il cammino europeo di Totti e compagni, ulteriore motivo questo per credere con forza nella qualificazione.

I migliori video del giorno

Le "uniche" preoccupazioni di Garcia riguardano la situazione-infortunati: ancora out Maicon, Yanga-Mbiwa e Castan, le scelte in difesa sono praticamente obbligate; a centrocampo ballottaggio Nainggolan-Keita, in attacco dubbio Ljajic-Iturbe con Totti che ritrova una maglia da titolare. 

Roma (4-3-3): De Sanctis; Cole, Manolas, Astori, Torosidis; Keita, De Rossi, Pjanic; Ljajic, Totti, Gervinho.

Pronostico e quote- Il 5-1 dell'andata dovrebbe far pendere il pronostico tutto a favore della squadra di Rudi Garcia, così come la differente qualità dei singoli: in effetti i bookmakers vedono una Roma favorita (segno 1 a 2,80, X a 3,30, 2 a 2,50 Paddy Power), ma solo leggermente; il match è da considerarsi come la più classica delle "triple", le quote dei segni 1X2 lo confermano. La quota No Gol (2,20) è sì interessante, ma anche molto rischiosa: il nostro consiglio è di puntare sull'over 2.5 (1,80), in alternativa scegliamo il segno X (3,30) prevedendo una partita molto equilibrata.