Napoli-Lavezzi, si ricomincia? La storia d'amore tra il club partenopeo e l'attaccante argentino, a due anni e mezzo di distanza potrebbe scrivere il suo secondo capitolo. Già, perché dal luglio del 2012, quando il "Pocho" si trasferì al Paris Saint-Germain per 30 milioni di euro, il legame profondo che ha unito per cinque anni Lavezzi al Napoli e soprattutto a Napoli non si è mai spezzato. E le parole che Rafa Benitez ha pronunciato durante la conferenza stampa che anticipa Sampdoria-Napoli sono di apertura totale verso un ritorno in azzurro dell'attaccante argentino.

Benitez vuole Lavezzi: "Lo guardiamo di buon occhio"

La Samp incombe, lunedì sera a Marassi andrà in scena un vero e proprio spareggio per il terzo posto, ma siccome manca poco a gennaio, anche il mercato invernale incombe ed è impossibile non parlarne.

L'infortunio di Insigne spingerà necessariamente il Napoli a cercare un nuovo attaccante esterno e, fra i nomi circolati nelle ultime ore è tornato prepotentemente anche quello di Ezequiel Lavezzi. Stuzzicato dai giornalisti, Rafa Benitez non si è tirato indietro, anzi, ha candidamente ammesso che il club sta tenendo d'occhio il "Pocho", definendolo "un ragazzo fantastico". Non c'è dubbio che sia difficile mettere le mani sull'argentino perché a Parigi guadagna ben 4.5 milioni di euro all'anno netti, un ingaggio che non rientra nei parametri attuali delle squadre italiane. Ma il giocatore è in scadenza di contratto nel 2016 e pare non abbia alcuna intenzione di rinnovare col Psg che, per non perderlo a parametro zero, potrebbe pensare di venderlo a prezzo scontato.

Sarà Napoli-Inter per Lavezzi?

Se le parole di Benitez su un reale interesse del Napoli per Lavezzi avranno fatto certamente piacere ai tifosi partenopei, quelli dell'Inter, invece, avranno tremato.

I migliori video del giorno

Sì, perché l'arrivo di Mancini sulla panchina nerazzurra ha riacceso le speranze degli interisti di vedere il "Pocho" alla Pinetina. L'allenatore jesino, infatti, gradirebbe avere l'attaccante argentino e sarebbe disposto a perdere qualche elemento della rosa come Guarin e Vidic per accumulare un "tesoretto" da girare al Psg per piazzare il colpo Lavezzi già a gennaio. Ma, l'inserimento del Napoli, che ha una condizione economica migliore rispetto a quella dell'Inter e soprattutto che è rimasto nel cuore del calciatore, potrebbe far pendere l'ago della bilancia verso il club partenopeo.