Annuncio
Annuncio

Come da pronostico la finale dell'undicesima edizione della Coppa del mondo per club 2014 sarà tra Real Madrid (detentori della UEFA Champions League 2013-2014) e San Lorenzo (detentori della Coppa Libertadores 2014). La partita si disputa sabato 20 dicembre alle ore 20:30 italiane (19:30 marocchine) allo Stade de Marrakech. Il pronostico è favorevole alle Merengues (quota Snai 1 a 1.08) che probabilmente vinceranno di goleada (Over 2,5 a 1.30 e Nogoal a 1.47), azzardiamo il risultato esatto che potrebbe essere 3-0 a 6.00 o 4-0 a 7.00.

La gara non ha copertura televisiva in Italia e sarà trasmessa in diretta tv da Eurosport Germany, visibile in chiaro sul satellite Astra (19.2° Est). Un'altra possibilità per poterla seguire è quella di cercare la partita in streaming con una leggera differita di pochi secondi: sul sito arabo stream2watch.me, su quello americano di Fox Sports Norte e Fox Sports Sur, in spagnolo sull'emittente online mitele.es.

Advertisement

In semifinale la squadra di Carlo Ancelotti ha sconfitto per 4-0 i messicani del Cruz Azul con reti di Ramos al 15', Benzema al 36', Bale al 50' ed Isco al 70'; mentre la compagine allenata da Edgardo Bauza ha vinto 2-1 con i neozelandesi dell'Auckland City in 'zona Cesarini' con reti di Barrientos al 47' del primo tempo, pareggio di Berlanga al 67' e rete della vittoria di Matos al 93'.

I due allenatori dovrebbero schierare queste probabili formazioni:

  • Real Madrid (4-3-3): Iker Casillas; Daniel Carvajal, Sergio Ramos, Pepe, Marcelo; Isco, Toni Kroos, Asier Illarramendi; Gareth Bale, Karim Benzema, Cristiano Ronaldo. A disposizione: Keylor Navas, Fernando Pacheco, Raphael Varane, Fabio Coentrao, Alvaro Arbeloa, Nacho, Sami Khedira, Alvaro Medran, James Rodríguez, Chicharito e Jesè.
  • San Lorenzo (4-1-4-1): Sebastian Torrico; Julio Buffarini, Walter Kannemann, Mario Yepes, Emanuel Mas; Juan Mercier; Gonzalo Veron, Nestor Ortigoza, Enzo Kalinski, Pablo Barrientos; Martin Cauteruccio. A disposizione: Leo Franco, Josè Devecchi, Mauro Cetto, Ramiro Arias, Matias Catalan, Fabricio Fontanini, Leandro Romagnoli, Juan Cavallaro, Facundo Quignon, Hector Villalba, Nicolas Blandi e Mauro Matos.