Era la partita dell'avvicinamento, visto che la Juventus era stata fermata 0-0 dalla Fiorentina: invece, la Roma pareggia in casa contro il Sassuolo per 2-2 al termine di una partita incredibile, raddrizzata nel finale da una squadra giallorossa, poco concentrata nel primo tempo che regala un doppio vantaggio agli ospiti che non hanno assolutamente demeritato.

Garcia, in vista del match di mercoledì all'Olimpico contro il Manchester City, decisivo per la qualificazione agli ottavi di finale di Champions, manda in panchina Nainggolan, Keità, Gervinho e capitan Totti e dopo diciotto minuti, il Sassuolo si ritrova avanti di due reti.

Vantaggio al quarto d'ora con un clamoroso errore di De Sanctis: Zaza è in agguato e  la carambola sul rinvio errato del portiere giallorosso regala l'1-0. Il raddoppio, invece, è frutto di una distrazione di tutta la difesa con Zaza che si ripresenta tutto solo dinanzi a De Sanctis battendolo con un 'rigore' in movimento.

La Roma accusa il colpo ma reagisce: per tutto il primo tempo è un forcing continuo con i giallorossi che sfiorano il gol con Holebas (traversa clamorosa) ma rischiano anche di subire il clamoroso 0-3.



Nella ripresa, piove sul bagnato per la Roma, visto che De Rossi viene mandato anzitempo negli spogliatoi per somma di ammonizioni. Con il doppio svantaggio e un uomo in meno per la squadra di Garcia sembra finita ma il tecnico franco-spagnolo decide di rischiare il tutto per tutto buttando dentro Nainggolan e Gervinho.

I migliori video del giorno

Il Sassuolo sembra impaurito e stanco e la Roma ha il merito di crederci. I giallorossi accorciano le distanze grazie ad un penalty concesso dall'arbitro Irrati per presunto fallo di mano di Vrsaljko su tiro a rete di Gervinho: batte Ljaijc che spiazza Consigli.

Il finale è un incubo per il Sassuolo e al terzo minuto di recupero infatti arriva l'inevitabile pareggio: Florenzi sulla fascia destra (in posizione di fuorigioco) mette in mezzo per l'accorrente Ljajic che sigla il pareggio e la doppietta personale. Un pareggio che, alla fine, permette ai giallorossi di rimanere in scia alla Juventus e al Sassuolo di muovere la classifica, anche se gli emiliani potranno recriminare sugli episodi (dubbi) che hanno portato al pareggio la Roma. Nell'altro anticipo, il Torino e il Palermo hanno pareggiato per 2-2.

Roma-Sassuolo 2-2, Fantacalcio serie A, voti ufficiali Gazzetta dello Sport

Roma (modulo 4-3-3): De Sanctis voto 4; Florenzi voto 6,5, Manolas voto 4,5, Yanga Mbiwa voto 5, Holebas voto 6,5; Pjanic voto 5,5 e ammonizione (dal 72' Keita voto 6), De Rossi voto 4,5 ed espulsione, Strootman voto 4 (dal 54' Nainggolan voto 6,5 e ammonizione); Iturbe voto 5,5 (dal 55' Gervinho voto 7), Ljajic voto 7,5, Destro voto 5,5. 

Allenatore: Rudi Garcia

Migliore in campo per la Roma: Ljajic

Peggiore in campo per la Roma: De Sanctis



Sassuolo (modulo 4-3-3): Consigli voto 6; Vrsaljko voto 5,5 ed espulsione, Cannavaro voto 7, Acerbi voto 6,5, Peluso voto 6 e ammonizione; Taider voto 6,5, Missiroli voto 7, Brighi voto 6 (dall'81' Biondini voto 6); Berardi voto 6,5 (dall'81' Floro Flores voto 6), Zaza voto 7,5 (dall'85' Floccari senza voto), Sansone 6. 

Allenatore: Eusebio Di Francesco

Migliore in campo per il Sassuolo: Zaza

Peggiore in campo per il Sassuolo: Vrsaljko



Arbitro: Irrati

Marcatori: al 15' e al 18' Zaza; al 78' e al 90' (+3') Ljajic

Ammoniti: Pjanic, De Rossi e Nainggolan nelle file della Roma; Berardi, Vrsaljko e Peluso nel Sassuolo

Espulsi: De Rossi e Vrsaljko