Anche l'Inter, come la Juve e la Roma, vuole muoversi sul Calciomercato nel migliore dei modi. Sembrano buone le prospettive per Tino Susic, di 22 anni, mentre per Lavezzi e Podolski ci sono delle forti difficoltà. L'Inter cerca di muoversi più rapidamente possibile per tornare ad essere competitiva, anche in ambito internazionale. Susic è un giocatore bosniaco piuttosto giovane militante nelle file dell'Hajduk Spalato. È dotato di qualità tecniche enormi ed ha ancora molti margini di miglioramento. Viene addirittura paragonato a Zinedine Zidane. Il costo richiesto dall'Hajduk è di circa 5 milioni di euro. La squadra nerazzurra cercherà di prenderlo a prezzo scontato considerando il deficit che caratterizza la squadra milanese.

Intanto sembra più complicato del previsto il passaggio alla squadra nerazzurra per Lavezzi e Podolski. Infatti sia Psg che Arsenal si priveranno dei due giocatori solamente ai prezzi che le due società chiedono. La cessione di Lavezzi per il Paris Saint Germain sembra più ovvia dopo che lo stesso giocatore ha manifestato la volontà di lasciare la squadra transalpina. L'Inter però è disposta a dare non più di 12 milioni di euro. Vedremo cosa succederà nei prossimi giorni. Anche la situazione per l'acquisto di Podolski sembra molto simile, con il giocatore tedesco che vorrebbe provare una nuova avventura lontano dall'Inghilterra. L'Arsenal, probabilmente, vorrà temporeggiare anche perchè la squadra dei Gunners ha avuto diversi infortuni nel reparto offensivo e, quindi, preferirebbe non privarsi di Podolski. Vedremo, in questo caso, se Thohir e Ausilio riusciranno ad usare la loro diplomazia per giungere all'obiettivo prefissato. I prossimi giorni saranno importanti per capire se queste due strade possano essere percorribili o se l'Inter dovrà orientarsi verso altri lidi. Vi diamo appuntamento alla settimana prossima per darvi tutte le informazioni di calciomercato relative alle più importanti squadre del campionato di Serie A. Potete utilizzare lo spazio sottostante per commentare le manovre di calciomercato della squadra di Mancini.