In attesa della risposta definitiva di Carlos Tevez circa la sua permanenza tra le file bianconere, il club di Agnelli si muove con passo felpato e paziente. Dopo il 'premercato' con l'acquisto di Dybala e Khedira, condensato di freschezza ed esperienza, la Juve vira come la Roma su un attaccante di prima scelta. I primi nomi sono quelli di Mandzukic e Cavani.

Il gladiatore croato -Si pensa già al sostituto dell'Apache. I primi nomi che spiccano sono quelli di Mandzukic e Cavani. Il croato, mancatore nella partita contro l'Italia, finita poi in parità, ha un contratto che scadrà a giugno del 2018. Attualmente il valore di mercato si aggira attorno ai 26 milioni, l'Atletico Madrid nel luglio del 2014 lo aveva riscattato a 22 milioni. Quest'anno con la casacca dei colchoneros Mandzukic è andato a segno venti volte su 43 presenze. Dunque una media goal che si avvicina al record di Tevez, al suo primo anno in bianconero infatti, l'argentino ne aveva segnato solo uno in più dell'ex Dinamo Zagabria. Per arrivare alla punta ex Bayern Monaco bastano 15 milioni per un contratto quadriennale.

Ritorno in Italia per Cavani? - Il PSG al momento trattiene sia Ibrahimovic che Cavani. Con un Milan nostalgico dello svedese, il club parigino non intende lasciare carta bianca anche per Cavani a meno che non ci sia qualcuno a pagare il cartellino dell'uruguagio. Naturalmente la trattativa per portare l'ex giocatore del Palermo di Zamparini a Torino sarebbe molto dispendiosa dal punto di vista economico. Considerando l'ingente somma che è stata versata dai bianconeri proprio al Palermo per Dybala, la Juve vira sul mercato in uscita. Il primo nome è quello di Llorente, stimato dal Monaco. L'attaccante basco fra un anno vorrebbe giocare gli Europei e di certo a Torino come quest'anno non troverebbe spazio, o chissà. Oltre al Monaco, ci sarebbe l'interessamento del Valencia , ma l'ostacolo sarebbe l'ingaggio. L'attaccante di Pamplona ha uno stipendio di 4,5 milioni e un contratto che scade nel 2017.
Leggi tutto