Kovacic sta tenendo con il fiato sospeso i tifosi. In casa Inter continua la rivoluzione: dopo il croato, anche Nagatomo lascerà la società. Un problema non da poco, anche perché serve qualcuno che lo sostituisca in quel ruolo. E non è facile trovare calciatori con la stessa duttilità tattica del giapponese: Montoya si allontana, mentre Samir Handanovic rinnova. Roberto Mancini deve prendere in mano la situazione e deve cercare di farlo in fretta, per evitare un Calciomercato privo di programmazione. 

Calciomercato Inter, si lavora sulle corsie laterali

La partenza di Nagatomo potrebbe mescolare nuovamente le carte in tavola. Serve trovare un sostituto, anche perché Dodò ha dimostrato poca compattezza fisica: il brasiliano non riesce a dare sicurezza e continuità proprio per i problemi fisici riscontrati anche con la maglia della Roma. I nerazzurri stanno cercando di portare a Milano Martin Montoya, terzino classe 1991 del Barcellona, ma la mancanza di coppe europee è un problema sottolineato più volte. Convincere lo spagnolo ad abbandonare i blaugrana è molto difficile e serve ringiovanire subito le corsie laterali, altrimenti si rischia di avere problemi in futuro. Tra infortuni e turn over, la sorpresa è sempre dietro l'angolo. 

Inter, Handanovic rinnova

Ci sono anche buone notizie in casa Inter. Il numero uno sloveno è un passo dal rinnovo con la squadra di Roberto Mancini. Un buon punto di partenza per la prossima stagione, anche perché l'estremo difensore ha dimostrato qualità e quantità. Serve solamente una linea difensiva solida e affiatata per evitare di subire goal e compiere errori grossolani. Accostato a più riprese alla Roma, Handanovic ha scelto di proseguire la sua carriera in maglia nerazzurra. Giorni confusi in casa Inter, con cessioni e trattative in stallo a causa della mancanza di certezze per il futuro prossimo. Serve lavorare con metodo e dedizione per poter dar vita ad un progetto a lungo termine e ritornare nelle posizioni nobili della classifica. Il calciomercato non è ancora iniziato, ma in casa nerazzurra si deve guardare assolutamente al futuro.  

Leggi tutto