Forte di una rinnovata fiducia, il tecnico della Roma, Rudi Garcia, ha ripreso in mano la squadra giallorossa ed è tornato a sentirsi il condottiero che tutti hanno imparato a conoscere sin dal suo arrivo nella Capitale. L'allenatore transalpino sa benissimo di cosa necessita la sua Roma per annullare il gap che la separa dalla Juventus e lottare, finalmente, per lo Scudetto sino alle ultime giornate del campionato.

Prima di tutto, alla Roma serve un nuovo portiere, considerato come Morgan De Sanctis conti già 38 primavere e non assicuri più determinate garanzie al reparto arretrato.

I giallorossi, grazie al lavoro del direttore sportivo Walter Sabatini, avrebbero in realtà già bloccato Asmir Begović, estremo difensore bosniaco dello Stoke City, caldamente suggerito dal connazionale Miralem Pjanić: l'operazione necessita soltanto della ratifica, ma la Roma sta aspettando. Perché? Secondo il 'Corriere dello Sport', la Roma vorrebbe assecondare le richieste di Garcia ed, al contempo, risparmiare i 5-6 milioni previsti per l'acquisto del cartellino di Begović, virando su Sergio Ariel Romero, 28enne portiere della Nazionale argentina che si svincolerà tra una settimana dalla Sampdoria e che il suo agente, Mino Raiola, sta proponendo a mezza Europa. Romero chiede almeno 2 milioni l'anno di ingaggio, ma la Roma ci sta facendo più di un pensierino.

Se il centrocampo giallorosso è stato grossomodo sistemato con il rinnovo di contratto per Seydou Keita ed il rientro a casa dell'ex Genoa Andrea Bertolacci, tornato a Roma nell'affare che ha portato anche l'esterno d'attacco spagnolo Iago Falque alla corte di Garcia, per la difesa c'è ancora molto da definire. Soprattutto per quanto concerne il ruolo di terzino sinistro.

Ashley Cole è destinato a lasciare la Roma: l'esterno inglese non ha mai convinto e, a 35 anni suonati, è atteso nella Major League Soccer statunitense per la conclusione della sua bella carriera. Accanto a José Holebas, la Roma vorrebbe poter mettere a disposizione di Garcia Lucas Digne, 22enne di proprietà del PSG ma lanciato proprio da Garcia in Ligue 1 con la maglia del Lille.

L'operazione è difficile, in quanto su Digne il PSG ha investito molto, e non vorrebbe privarsene. Ecco perché Garcia sta indirizzando Sabatini verso Barcellona, dove gioca quell'Adriano Correia Claro, 31 anni, brasiliano, già trattato dalla Roma in passato ed ora in procinto di lasciare la Catalogna.

Il suo procuratore, Paulo Affonso, ha dichiarato a 'Calciomercato.com' come il suo assistito cerchi un club che lo faccia giocare di più, e la Roma si è immediatamente messa in prima fila per assicurarsi le sue prestazioni. Con una cifra intorno ai 7-8 milioni, l'affare può andare in porto. Non va infine dimenticato come i giallorossi cerchino un attaccante: l'operazione Romero con Raiola può favorire l'arrivo di Romelu Lukaku nella Capitale.