Il Calciomercato estivo è ormai entrato nel vivo già da un pezzo e se una squadra vuole fare il colpaccio della sessione prima degli altri, è questo il momento. Lo sa bene Riccardo Saponara, trequartista dell'Empoli, che a gennaio rifiutò il trasferimento al Sassuolo di Di Francesco per restare in toscana a crescere ulteriormente; la guida di Sarri, il posto da titolare e il modulo (4-3-1-2) a lui adeguato, hanno favorito sicuramente l'esplosione del giocatore che è cresciuto in carattere, determinazione e anche finalizzazione.

L'Empoli aveva esercitato, con una manovra da applausi del ds Marcello Carli, un diritto di riscatto sul Milan di 4 milioni, ed ora si ritrova ad avere un gioiello in casa propria. Nonostante però l'Inter abbia fatto sondaggi pochi giorni fa e nulla più, le due squadre che spingono davvero per il trequartista sono Juventus e Napoli.

I bianconeri sognano un colpo alla Pogba per far diventare Saponara il nuovo metronomo del centrocampo juventino, vista anche la possibile partenza di Andrea Pirlo, ma le aspettative sono alte e forse vorrebbero proporre all'Empoli di vedergli il giocatore tra un anno, quando sarà maturato ulteriormente e pronto per una piazza come quella bianconera che ha da poco sfiorato il Triplete.

Il Napoli vorrebbe invece accelerare i tempi e De Laurentiis sembra fare sul serio, come riportato da calciomercato.it . Dopo aver già regalato Valdifiori al neo-tecnico Sarri, appunto, sarebbe soddisfatto se riuscisse a chiudere anche il colpo Saponara, cresciuto proprio con l'ex allenatore dell'Empoli, perfetto dietro le punte Gabbiadini e, salvo clamorose offerte, Higuain. La base sembra essere di 15 milioni di euro sia per Saponara che Hysaj, ma l'Empoli sembra essere intenzionato ad alzare la posta in palio visto che il Milan ha una clausola che gli permetterà di incassare il 30% sulla futura rivendita del giocatore. La stretta di mano quindi, tra De Laurentiis e il presidente dei toscani Corsi, ancora sembra non essere arrivata e probabilmente non arriverà a breve, ma la strada è quella giusta: l'importante è arrivare prima degli altri.

Leggi tutto