Neymar è stato punito dalla commissione sportiva della Coppa America con 4 turni di squalifica. Tre giornate inflitte al brasiliano si sommano ai due gialli rimediati precedentemente per un totale di quattro turni. La stangata è arrivata dopo la partita persa 1 a 0 dal Brasile contro la Colombia in programma nella seconda giornata del gruppo "C". Evidentemente Neymar era particolarmente nervoso non solo perchè la Colombia ha giocato meglio dei verdeoro sfiorando perfino il raddoppio nei minuti finali del match ad opera di James Rodriguez (attaccante in forza al Real Madrid) ma anche per vecchie acredini nei confronti del colombiano Zuniga. Ricordiamo che agli ultimi mondiali fu proprio il calciatore del Napoli a tirare una ginocchiata alla schiena all'asso del Barcellona causandogli un serio infortunio. Anche in questa partita Zuniga marcava in modo stretto Neymar e, dopo i primi falli subiti, il campione carioca ha cominciato a sbottare e a dirgliene quattro (del tipo "mi chiami a telefono poi per scusarti figlio di..."). Fatto stà che il Brasile ha perso la partita ed è stato agganciato in testa alla classifica del girone proprio dalla Colombia.

Il fine partita bollente

Tensione durante il match dunque ma proprio il fine partita è stato determinante in senso negativo per Neymar. Al fischio finale il brasiliano, evidentemente molto innervosito, ha tirato la sfera contro Pablo Armero. Il colombiano Murillo (autore del gol partita) è andato a chiedere spiegazioni per il brutto gesto. Neymar ha risposto accennando una testata contro l'avversario e, qualche secondo dopo, ha ricevuto una spinta energica da parte di Bacca. Il direttore di gara, Osses, a questo punto ha mostrato il cartellino rosso sia a Neymar che a Bacca. Successivamente è arrivata la notizia della squalifica di Neymar "condita" da 10.000 dollari di multa, ciò in linea con le punizioni "esemplari" inflitte in occasione dei comportamenti violenti degli atleti. In tal modo Neymar non potrà disputare le partite decisive per la sua nazionale. Non vedremo dunque il confronto tra il brasiliano e il suo famosissimo compagno di squadra nel Barca Leo Messi. L'Argentina, già qualificata ai quarti, è chiamata a vincere contro la Giamaica nel match in programma stasera per confermare il primo posto nel girone "B".

Teste calde

Da sottolineare che Neymar non è l'unico caso di campione che perde le staffe e che fà notizia. E' accaduto anche al calciatore della Juventus Arturo Vidal, ma fuori dal campo stavolta. Lo juventino, convocato in Cile con la sua nazionale per disputare la Coppa america, è rimasto coinvolto proprio in questi giorni in un incidente con la sua Ferrari che è andata a fuoco. Il calciatore, ubriaco, si è addirittura scagliato contro un agente colpendolo al petto con un pugno. Inoltre ha offeso verbalmente la polizia locale con frasi inopportune (del tipo "poliziotti venduti..."). Colpa dello stress, del caldo o di chissà che ma a tutto c'è un limite. Campioni che dovrebbero dare il buon esempio si comportano a dir poco come bambini viziati. Sarebbe ora di finirla tenendo conto anche degli alti compensi che ricevono.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto