Il calciomercato sta vivendo le ore più frenetiche e una delle più attive è l'Inter di Thohir. Ecco come la società ha plasmato la squadra seguendo le indicazioni del suo tecnico.

Il mercato: nonostante la multa dall'UEFA tanti colpi firmati Ausilio

E' forse l'Inter la squadra più attiva di questo mercato; la dirigenza, guidata dal Ds Ausilio sta firmando colpi di tutto rispetto e il mercato non è ancora finito.

Nonostante la multa per il Fair Play finanziario il DS sta chiudendo molte trattative grazie ad un dilazionamento del pagamento. Dopo il rinnovo di Icardi si sta definendo anche quello di Handanovic, il cui secondo resterà Carrizo. La difesa è stata completamente rivoluzionata, sono arrivati infatti il terzino destro ex Barcellona Montoya e i centrali Miranda (dall'Atletico Madrid) e Murillo (dal Granada).

Il vero colpo è stato perà Kondogbia, il centrocampista francese è stato soffiato all'ultimo ai cugini del Milan per una cifra vicina ai 40 milioni di euro. E' tornato a casa anche lo svincolato Biabiany, fermo da 8 mesi a causa di un problema cardiaco. Sono stati poi riscattati Santon e Shaqiri ma entrambi potrebbero partire. Lo svizzero è sulla via di Gelsenkirchen (Schalke in pole) e darebbe il via libera per gli arrivi di Perisic e uno tra Jovetic, Salah e Gervinho (montenegrino in pole).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Capitolo cessioni: hanno salutato Obi, Botta, Duncan, Mbaye, Silvestre e Kuzmanovic ma rischiano anche Guarin e Kovacic (anche se i tifosi spingono per la sua permanenza).

La probabile formazione: il Mancio ha scelto il 4-3-3 come modulo base

Mancini sta impostando la sua squadra col 4-3-3, modulo primario che potrà essere rimpiazzato in corsa dal 4-2-3-1. In porta sicuro del posto Handanovic, in difesa a destra Montoya e al centro la nuova coppia Murillo-Miranda.

A sinistra, in attesa del possibile arrivo di Zukanovic potrebbe spuntarla Santon, ma restano le alternative D'Ambrosio e Nagatomo. Il centrocampo dovrebbe vedere come mezz'ali Brozovic a sinistra e Kondogbia a sinistra, con Guarin pronto ad entrare. In regia uno dei dubbi dell'allenatore: spostare Kovacic o puntare su Medel, tutto dipenderà dalla duttilità del croato che sarebbe il favorito, con il cileno prima riserva.

In avanti l'unico col posto sicuro è Icardi al centro dell'attacco. Nelle idee della società ai suoi lati dovrebbe agire i due nuovi acquisti, ma in rosa c'è ancora un certo Palacio oltre al neo arrivato Biabiany. Ultimi dubbi da sciogliere in una squadra che già parla di "Scudetto".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto