Mentre Lukas Podolsky, l'altro grande colpo del fine settimana, saluta Inter e Arsenal per accasarsi in Turchia, sponda Galatasaray, ancora una volta sono le squadre spagnole a far parlare di sé. Questa volta tocca al Valencia che mette a segno il miglior colpo del weekend, assicurandosi il giovane Santi Mina per 10 milioni di euro dal Celta de Vigo.



Santi Mina, attaccante spagnolo di 19 anni, pupillo di Luis Enrique un paio di stagioni fa tra le fila del Celta, era finito da qualche settimana nel mirino del Barça, ma in giornata Lay Hoon Chan, dirigente del Valencia, ha ufficializzato il colpo dopo il pagamento della clausola rescissoria posta a 10 mln di euro.

Pubblicità
Pubblicità

Una cifra importante, che dimostra la voglia di questo Valencia di ben figurare in vista del ritorno in Champions League nella prossima stagione.



Cresciuto nelle giovanili del Celta e lanciato nel 2013 tra i professionisti proprio da Luis Enrique, Santiago Mina Lorenzo, questo il suo nome completo, è salito agli onori della cronaca lo scorso anno grazia a un suo personalissimo poker calato ai danni del Rayo Vallecano. Il giovane attaccante vanta 7 reti e 3 assist in 20 apparizioni nella Liga 14/15, mentre in 4 presenza collezionate in Coppa del Re ha messo a registro 2 reti e un assist tra le fila del Celta de Vigo.

In campo ricopre spesso il ruolo di attaccante destro nel 4-3-3 e grazie ad un buono spunto, unito ad un discreto fisico, un metro e 77 per 72 chili, riesce spesso a trovare lo spazio per tirare o passare il pallone in profondità per favorire gli inserimenti dei compagni. Il fiuto del gol non sembra difettargli e se non avrà problemi fisici nei prossimi anni potrebbe affermarsi come uno dei migliori prospetti iberici. In ambito internazionale il 19enne vanta qualche gettone nelle nazionali giovanili e ben 12 presenze arricchite da due gol in under 19.

Pubblicità

Il futuro appare roseo per il promettente Santi Mina, il Valencia crede in lui e già dal prossimo anno potrà misurarsi in un palcoscenico internazionale. Ora sta a lui dimostrare di valere l'investimento.

Leggi tutto