Con il calciomercato entrato nel vivo e con il caldo torrido che si è abbattuto sull'Italia, le squadre di Serie A stanno vivendo giornate roventi in attesa di iniziare la nuova stagione. Tra le squadre più attive sul mercato c'è sicuramente la Juventus, squadra che ha già cambiato molto rispetto alla stagione appena conclusa.

Moggi annuncia l'esito positivo del ricorso

Tuttavia le trattative di mercato e le partite estive potrebbero non essere gli unici argomenti che interesseranno i tifosi bianconeri fino all'inizio del campionato.

Pubblicità
Pubblicità

Ospite al canale Sportitalia, Luciano Moggi ha infatti lanciato una clamorosa notizia su Calciopoli, approfittando di una domanda sullo scandalo scommesse del Catania: "Si dice che il Catania abbia comprato le partite, ma non abbia influito sul regolare svolgimento del campionato. Assurdo. A noi ci dissero che avevamo alterato lo svolgimento dei campionati nonostante non avessimo comprato nessuna partita. Adesso sarà divertente vedere come si comporterà la giustizia sportiva visto che la Corte Europea di Strasburgo ha accettato il mio ricorso fatto nel 2013."

Obiettivo scudetti e risarcimento danni. Tavecchio minaccioso

Nel 2013, infatti, Moggi fece ricorso contro la sua radiazione alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo dopo che l'appello in Cassazione era risultato inutile.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

La questione che però interessa maggiormente ai tifosi juventini (e non) è sapere se gli scudetti revocati alla Juve verranno restituiti ai bianconeri. Con questo ricorso a buon fine, le possibilità di vedere i due scudetti restituiti alla Juve aumentano e neanche di poco. Da quando è diventato presidente della Juve nel 2010, Andrea Agnelli ha subito ripreso in mano tutti gli atti di Calciopoli e ha cercato di accumulare quanto più materiale possibile per chiedere la revisione del processo che è possibile richiedere solamente una volta. Adesso, con questo nuova freccia nel suo arco, la Juve vede con concretezza la possibilità di riavere i due scudetti.

Pubblicità

Tavecchio minaccioso

Oltre ad attendere il momento buono per la revisione del processo, Agnelli chiese anche il risarcimento danni alla FIGC dopo che il tribunale di Napoli aveva riconosciuto la responsabilità oggettiva della Juventus. La richiesta danni di ben 443 milioni è stato uno dei motivi principali delle frizioni tra il numero uno bianconero e Carlo Tavecchio, il quale è tornato sull'argomento proprio nei giorni scorsi: "Il contenzioso della Juve va risolto prima dell'inizio del campionato.

La FIGC si è sempre comportata bene, ma è strano che chi partecipi ad un nostro campionato abbia un contenzioso con noi." Un messaggio minatorio che ha fatto pensare a molti che Tavecchio potesse decidere per l'esclusione della Juve dal campionato. L'ipotesi è tanto remota quanto dannosa per la FIGC stessa, mentre è più probabile l'ipotesi che la federazione si possa mettere di traverso sulla questione scudetti al momento della revisione del processo che, visti gli ultimi sviluppi, appare molto vicina.

Pubblicità

Avevate letto l'apertura di Tavecchio nei confronti della Juve?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto