Mentre l'Inter prosegue la tournée in Cina per l'International Champions Cup 2015 si guarda sempre con attenzione al mercato. Dopo i tanti acquisti nella prima fase infatti, i nerazzurri tentano di sfoltire la rosa facendo sempre però attenzione alle possibilità in entrata.

Le cessioni

Nelle ultime ore l'Inter sta ultimando alcune cessioni utili a monetizzare e a ridurre di dimensioni un gruppo comunque ampio. Due sono state infatti, le trattative in uscita che ha definito la squadra meneghina.

Pubblicità
Pubblicità

In porta Bardi, estremo difensore della nazionale Under 21 l'anno scorso in prestito al Chievo, verrà ceduto a titolo temporaneo all'Espanyol con il quale l'Inter ha un buon rapporto (operazione Longo). Sempre per la Spagna direzione Granada parte lo sloveno classe 90' Khrin che arriva nel team di Pozzo per 1,3 milioni di euro. In difesa, dopo i tanti acquisti non troverà più spazio Andreolli, richiesto da Genoa e Samp. In attacco invece, sembra destinato ad un altro prestito il talento inespresso Sam Longo che, al momento, è cercato dalle neo promosse Carpi e Frosinone.

Jovetic si, Perisic ni

In casa Inter però non si pensa solo a cedere ma anzi il piano della società è quello di sistemare l'attacco entro gli inizi di Agosto per dare tempo a Mancini di rodare il suo reparto offensivo. I punti fermi restano sempre Palacio e Icardi ma, al loro fianco, si cercano sempre uno/due top players in grado di ridurre il gap con Roma e Juventus in chiave Champions League. I nomi che circolano ormai da tempo sono Jovetic e Perisic. Mentre per il primo proprio oggi arrivano notizie incoraggianti per il secondo si attende ancora che si sblocchi la vicenda Shaqiri.

Pubblicità

Il Manchester City infatti, per il montenegrino avrebbe deciso di abbassare le pretese accettando addirittura 3 milioni di euro per il prestito oneroso e 12 mln come obbligo di riscatto da esercitare il prossimo anno. Tutto fatto poi col calciatore che avrebbe già dato la disponibilità a trasferirsi a Milano dietro lauto compenso: 3,6 milioni annui per quattro anni. Insomma, con la cessione probabile ma non immediata di Shaq per 13/14 milioni, l'arrivo per soli 3 milioni di Jovetic e l'esborso di 18 milioni per il croato Perisic, l'Inter potrebbe arricchire l'attacco con una spesa davvero irrisoria e sostenibile ovvero 7 milioni.

Leggi tutto