Prima in tutto, in classifica, nei botti del calciomercato, ma anche per l'affetto immarcescibile dei tifosi della Vecchia Signora, che ancora una volta tributano la propria standing ovation alle scelte della dirigenza bianconera, regalando uno splendido sold-out nella campagna abbonamenti per la stagione 2015-16.

Dopo il periodo di prelazione concesso ai vecchi abbonati, il 14 luglio ha aperto i battenti la vendita libera degli abbonamenti della Juventus, che in poche ore ha visto polverizzate tutte le tessere messe in vendita per vedere le 19 gare interne della Juventus allo Stadium.

Si è raggiunta quindi la cifra di 28 mila, la massima raggiungibile, per esaurire tutti i posti messi a disposizione degli abbonati. Un premio non soltanto ai risultati della Juventus, ma anche alla qualità della struttura, regina d'Italia per sicurezza e godibilità degli eventi. Sorridono anche Verona e la neopromossa Bologna, con l'effetto Pazzini che ha premiato la campagna acquisti condotta dal d.s Bigon, con quasi 8200 tessere vendute in meno di un mese, e quasi tremila vendute il giorno dopo l'acquisto dell'ex bomber del Milan.

Boom di tessere per Bologna, Sampdoria e Genoa

Sorride anche Bologna, che marcia a vele spiegate con oltre 5 mila sottoscrizioni dopo appena una settimana dall'inizio delle prelazioni. Boom di abbonamenti anche per la Sampdoria, la cui fase di prelazione si è conclusa con 13500 rinnovi, una cifra che rivela l'entusiasmo dei tifosi doriani dopo l'ultima stagione esaltante. La Lazio ha iniziato da poco la fase della prelazione e pertanto non sono ancora disponibili i dati parziali, mentre per la Roma i risultati delle prelazioni sono sicuramente incoraggianti, anche se a causa dei lavori che porteranno ad una riduzione della capienza delle curve, si renderà necessario ricollocare molti tifosi che hanno rinnovato la tessera presso altri settori. Un vero e proprio boom anche per il Genoa, la cui fase di prelazione si è conclusa con la sottoscrizione di 13500 rinnovi, la stessa cifra dei cugini doriani. Con tremila tessere sottoscritte in 15 giorni, delude le attese la Fiorentina, la cui fase di prelazione segna il passo, in attesa dell'arrivo dei primi colpi di mercato,mentre per l'Inter rimangono ottimistiche le previsioni dopo il successo nella fase di prelazione, anche se i numeri ufficiali non sono ancora stati resi noti. Il Milan ha avviato solo adesso la fase di prelazione, ma stando a quanto diffuso da indiscrezioni, lo spot di Barbara Berlusconi non avrebbe scaldato granchè il cuore dei tifosi rossoneri, in attesa del colpo Ibrahimovic.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto