Uno strepitoso Messi regala al Barcellona la Supercoppa europea, vinta contro un Siviglia generoso e sprecone, in un euroderby spagnolo che regala tante emozioni. Per i blaugrana continua quindi il sogno di ripetere le gesta del 2009, quando al Triplete seguirono anche la Supercoppa europea, la Supercoppa di Spagna e il Mondiale per Club. Luis Enrique può quindi inseguire il record di Pep Guardiola, grazie ad una vittoria sofferta che alla fine del primo tempo sembrava invece in cassaforte. 

Al riposo infatti i Campioni d'Europa erano in vantaggio di 3 reti a 1.

Pubblicità
Pubblicità

Al vantaggio di Banega su punizione al 3' aveva risposto Messi con due gol su punizione al 7' e al 15', prima che al 44' Rafinha insaccasse un cross rasoterra di Suarez. E le cose si erano messe ancora meglio all'inizio del secondo tempo, quando al 52' un clamoroso errore in disimpegno della difesa del Siviglia aveva spalancato la porta al 4 a 1 di Suarez, ben servito in profondità da Busquets. E proprio quando la partita sembrava ormai chiusa ecco il colpo di scena: il Barcellona stacca la spina ed esce clamorosamente dalla partita, riaperta da Reyes al 57' grazie ad un tiro sotto porta su assist dalla sinistra di Vitolo.

Al 61' Rafinha colpisce la traversa di testa e al 63' Luis Enrique sostituisce inspiegabilmente Iniesta: il centrocampo blaugrana perde sicurezza e al 70' Gameiro segna il rigore del 4 a 3, dopo che Mathieu aveva atterrato in area Vitolo. Nel Barcellona subentra la paura del pareggio del Siviglia, che si concretizza all'80' quando Konoplyanka spinge in porta un cross rasoterra del neo entrato Ciro Immobile, al suo esordio con la maglia del Siviglia.

Pubblicità

Un 4 a 4 incredibile che resiste anche alla punizione di Messi che all'89' scheggia la traversa. 

Dopo 3' di recupero cominciano i tempi supplementari. Il primo tempo è privo di occasioni da gol, con il Barcellona in perenne possesso palla ma poco pericoloso e con il Siviglia attento a coprirsi e pronto a ripartire. Il secondo tempo riprende sulla falsa riga del primo ma al 115' il neo entrato Pedro è lesto a insaccare una corta respinta del portiere Beto su tiro di Messi.

negli ultimi 5' il Siviglia ha due clamorose occasioni per pareggiare ancora una volta i conti: al 117' Coke sfiora il gol con un colpo di testa a fil di palo su cross di Banega mentre al 119' Rami non riesce a centrare la porta sguarnita su assist dalla destra di Immobile. 

La vittoria va quindi al Barcellona che conquista la quinta Supercoppa Uefa della sua storia (record spagnolo e assoluto a pari merito con il Milan). Per il Siviglia è invece la seconda sconfitta consecutiva dopo il derby perso lo scorso anno contro il Real Madrid di Ancelotti per 2 a 0. 

Leggi tutto