Un avvio di stagione così disastroso per la Juventusnon capitava da 45 anni, quando nel campionato 1970/71 la Vecchia Signora conquistò4punti in 5 gare a fronte di: 2 sconfitte, 2 pareggi e 1 vittoria. Mercoledì nel turno infrasettimanale, la squadra di Allegri è riuscita nell'impresa in negativo di pareggiare per 1-1 con la cenerentola del campionato Frosinone, che prima della trasferta allo Juventus Stadium aveva racimolato 4 sconfitte in altrettante gare.

Peccato, perché dopo la vittoria di Champions contro il Manchester City e quella di Genova, la Juve era apparsa di nuovo una squadra convinta dei propri mezzi. A quanto pare è stato solamente un fuoco di paglia. Quest'anno quello che sembra mancare nelDNAbianconero è fame di vittoria e cattiveria agonistica. Tredicesima posizione a - 10 dall'Inter capolista, la Juve forse ha già detto 'addio al quinto scudetto consecutivo'. È ancora troppo presto per scriverlo, ma è evidente che i campioni d'Italiahanno bisogno di ritrovare la fiducia nei propri mezzi.

Napoli - Juventus sabato 26 settembre: sfida decisiva con i partenopei?

Numeri davvero impietosi per la Juventus, su 5 gare i bianconeri hanno raccolto la pochezza di 5 punti e altrettanti gol subiti. Ma c'è dipeggio, lo Juventus Stadium in questo 2015 - 2016 sta diventando un vero tabù per la Vecchia Signora: dopo la sconfitta con l'Udinese e il pareggio con il Chievo, la Juve non è riuscita a vincere neanche contro il Frosinone ultimo in classifica.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Un ruolino di marcia inaccettabile per una squadra che sino a qualche mese fa aveva vinto quasi tutte le partite a Torino. Sabato sera, in casodi sconfitta a Napoli, la Juve dal punto di vista aritmetico potrà dire addio ai sogni del 5° scudetto consecutivo. Inoltre, questa Juve di Allegri viaggia alla stessa velocità di quando il tecnico livornese allenava il Milan, poi esonerato a dicembre dalla società rossonera.

L'ennesimo passo falso contro i partenopei potrebbe portare i vertici bianconeri a cercare un nuovo allenatore per la squadra. A parte i tanti infortuni, sopratutto a centrocampo, settore già indebolito per le partenze di Pirlo e Vidal, quello che è mancato alla Juventus è una solidità difensiva e poca lucidità sotto porta. Fatto stache la Vecchia Signora ha dieci punti di distacco dall'Inter capolista.Ecco perché la gara di Napoli è decisiva in chiave campionato e peril proseguo di tutta la stagione bianconera.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto