La Juventus non è più capace di vincere allo Stadium: finisce incredibilmente 1-1 contro il Frosinone, dopo una partita dominata dalla squadra bianconera che non è, però riuscita a chiudere il match dopo aver realizzato il gol del vantaggio dopo cinque minuti del secondo tempo con Simone Zaza, complice una deviazione di Blanchard. Dopo aver sbloccato il risultato, sembra tutto facile per i bianconeri che sprecano una quantità industriale di palle gol, prima di incassare sorprendentemente la rete del pareggio, in pieno recupero, realizzata da Blanchard, lasciato colpevolmente solo in mezzo all'area e libero di colpire di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Festa per i ragazzi di Stellone, tanta amarezza, invece, per i bianconeri, attesi ora da una partita molto delicata, la trasferta di sabato prossimo al 'San Paolo' di Napoli.

Juventus-Frosinone, Gazzetta: Allegri 'Crescere e svegliarsi', Stellone 'Noi fortunati, non meritavamo'

'Questa squadra, senza Khedira e Marchisio a metà campo e senza Mandzukic in avanti, manca di esperienza e così la paghiamo.' - ha detto Massimiliano Allegri a fine partita - Poi, comunque, ci sono annate dove sui corner al 92' non succede nulla, invece adesso ci va così: però, non dovevamo concedere il calcio d'angolo.

Dovevamo gestire meglio gli ultimi minuti e anche a Genova era successa la stessa cosa. La Juventus non è questa, dobbiamo crescere. Oranon bisogna demoralizzarsi ma lavorare sugli errori e svegliarsi in queste cose'.

Roberto Stellone è onesto a fine match: 'Questa di stasera è stata la gara dove paradossalmente non meritavamo punti. Forse, comunque, c'era un rigore per noi dopo il palo di Castillo. Nella ripresa siamo andati in difficoltà ma non ci siamo disuniti - ha detto il tecnico del Frosinone - Siamo stati anche fortunati".

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Serie A

Juventus-Frosinone: voti Gazzetta dello Sport Fantacalcio

Juan Cuadrado è stato decisamente il migliore della formazione di Allegri: corre, salta l'uomo ed è sempre pericoloso.

Neto 5,5 e un gol subito; Lichtsteiner 5,5 (Chiellini 6), Barzagli 5,5, Bonucci 6,5 e ammonizione, Alex Sandro 6; Sturaro 5,5 (Dybala 6), Lemina 6, Pogba 5,5; Cuadrado 7, Zaza 6 una rete e ammonizione (Hernanes senza voto), Pereyra 6.

Altra ottima prova di Danilo Soddimo, trascinatore dei suoi.

Leali 6 e una rete subita; M. Ciofani 5,5 (Rosi senza voto e ammonizione), Diakitè 6 , Blanchard 6 e un gol, Crivello 5 e ammonizione; Frara 6, Chibsah 6,5 (Tonev 6,5), Gori 6, Soddimo 6,5 e ammonizione; D.

Ciofani 5,5, Castillo 5,5 (Dionisi senza voto).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto