Le ultime quattro sfide disputate tra Toro e Fiorentina sono stati 4 pareggi, ma buona la quinta che si rivela un successo per il Toro di Ventura, abbattendo cosi un tabù: Il Torino non vinceva in campionato contro la Fiorentina dal marzo del lontano 2002. In 13 anni erano arrivate solo 7 sconfitte e 5 pareggi, ma ora è un'altra storia, il Torino si trova in testa alla classifica, addirittura a +6 sulla Juve e tutto ciò non accadeva dal 1984. Riparlando della partita, c'è stato un grande Torino che ha mostrato carattere e forza di volontà, aiutato anche dalla Fiorentina che dopo i primi 45' si e spenta a causa della stanchezza.

Pubblicità
Pubblicità

Torero

Poche sorprese rispetto alla vigilia al fischio dell'albitro Tagliavento. Toro con Vives che fa posto a Gazzi e Martinez in attacco al posto di Maxi Lopez. Fiorentina con Suarez dal primo minuto e con la riconferma di Kalinic. La Fiorentina inizia bene con Marcos Alonso che non solo mette in difficoltà Bruno Peres, ma riesce anche a mettere il primo sigillo alla gara segnando il primo gol e prendendo anche in giro i tifosi avversari esultando con il gesto del torero.

Pubblicità

Il Torino non riesce a rialzarsi e sembra quasi subire il colpo del Ko, quando Tagliavento stava per regalare un rigore inesistente ai viola.

Nella ripresa, il Torino alza i ritmi con Bruno Peres che spinge di più. Ventura effettua un cambio in attacco, Maxi Lopez, sperando che un altro attaccante possa dare una mano, facendo uscire cosi Martinez. Quando la partita sembrava essere nelle mani della Fiorentina, il Toro segna da calcio d'angolo con un acrobazia di Moretti. Dopo un solo minuto, Bruno Peres serve Quagliarella, che festeggia le 300 gare in Serie A segnando con un destro angolato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Fiorentina

Il gol della sicurezza lo fa Baselli con una prodezza di destro dai 25 metri, tiro potente e preciso che supera il povero Tatarusanu. Baselli festeggia il suo terzo gol in sole tre partite. I tifosi del Torino, così, si possono rifare delle beffe di Marcos Alonso che aveva sperato di uccidere il Toro troppo presto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto