Si chiude con la partita Italia-Norvegia 13 ottobre 2015 il girone eliminatorio del gruppo H per Euro 2016; si gioca allo stadio Olimpico di Roma con orario d'avvio fissato alle 20:45. Sulla carta dovrebbe essere una festa per lo sport italiano ma bisogna prestare attenzione al brio dei vari Berget, Henriksen e Soderlund che operando in campo aperto di rimessa potrebbero creare non pochi grattacapi alla nostra squadra. La Norvegia va infatti affrontata senza fretta, partendo dal presupposto che anche in caso di pareggio termineremmo la nostra corsa al primo posto del gruppo H.

I due schieramenti

Ecco le probabili formazioni dell'atteso evento calcistico Italia-Norvegia 13 ottobre 2015:

L'Italia (col modulo 3-5-2) dovrebbe scendere in campo con questi undici di partenza: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Darmian, Florenzi, Montolivo, Soriano, El Shaarawy; Eder, Pellè

Antonio Conte è il mister, su di giri per avere ottenuto la qualificazione a Euro 2016. L'Italia, che guarda con fiducia all'impegno europeo del prossimo anno, rinnova quindi la fiducia al variegato trio offensivo formato dal milanista "Faraone" El Shaarawy, dal sampdoriano Eder - di origini brasiliane - e dalla "boa" Graziano Pellè, un calciatore che avrebbe forse meritato più fortuna nella sua carriera ma che sta ora togliendosi delle belle soddisfazioni grazie alla capacità di interpretare il suo ruolo in chiave moderna, aprendo cioè gli spazi per i suoi velocissimi compagni di reparto.

La Norvegia si schiererà con un prudente 4-4-1-1 scendendo sul prato dell'Olimpico con questi effettivi: Nyland; Omar, Hovland, Forren, Linnes; Samuelsen, Tettey, Johansen, Berget; Henriksen; Soderlund

Mister Hogmo è l'allenatore dei norvegesi

Come finirà

Il nostro pronostico per Italia-Norvegia 13 ottobre 2015 è 2-1 per gli Azzurri, che hanno tecnica e morale per portare a casa i tre punti anche se un pari è comunque sufficiente a mantenere definitivamente il primato in classifica.

La nostra squadra ha fatto registrare progressi di partita in patita e in mediana Verratti sta cominciando a candidarsi seriamente per il ruolo di nuovo Pirlo. In questa partita Veratti sarà comunque out, come il laziale Parolo. La responsabilità di guidare il gioco nel migliore dei modi cadrà quindi sulle spalle di Montolivo, che sta tentando di tornare quello di prima dell'infortunio, patito proprio in una gara della Nazionale.

Vi ricordiamo l'orario della partita: il calcio d'inizio è fissato alle 20:45 e vedremo l'evento su Rai Uno.