Pavel Nedved Vice presidente della Juventus. Il campione Ceco ha ricevuto la nomina dall'assemblea degli azionisti del club bianconero. Presidente è stato confermato Andrea Agnelli, confermati anche gli amministratori delegati Marotta e Mazzia.

Per Nedved è un salto di qualità importante all'interno dello staff bianconero, il centrocampista della Repubblica Ceca già ricopriva il ruolo di consigliere della Juventus con specifico incarico relativo allo sviluppo tecnico della prima squadra e del settore giovanile, nonché rappresentante e ambasciatore della società.

Insomma, dopo aver dimostrato grande fedeltà ai colori bianconeri come giocatore e come dirigente, per Nedved gli azionisti hanno voluto questa importante promozione regalandogli immensa gioia, ma anche consapevolezza che il nuovo ruolo significhi grandi responsabilità e sacrifici.

Difendere i colori bianconeri

‘Grazie al presidente e alla società che mi hanno dato la fiducia per continuare la mia esperienza in uno dei club più importanti al mondo’.

Sono queste le prime parole del nuovo vicepresidente della Juventus, già dirigente dal 2010, che si è detto pronto a difendere i colori del club ed essere protagonisti nelle prossime finali europee.

Pavel Nedved arrivò alla Juve nella stagione 2001/2002 con il compito non semplice di prendere in mano il centrocampo bianconero che fino a quel momento aveva avuto un solo leader indiscusso, Zinedine Zidane.

Uno dei migliori centrocampisti al mondo

Con alla guida dei bianconeri Marcello Lippi, Nedved è cresciuto ogni stagione di più divenendo un punto di riferimento e un vero pilastro per l’intera squadra.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Con il Ceco in campo la Juve ha vinto praticamente quasi tutto, il centrocampista ha segnato ben 51 reti in maglia bianconera guadagnandosi la fama di uno dei migliori centrocampisti di sempre. Il suo amore per la maglia bianconera non lo ha allontanato da Torino nemmeno nell'anno di calciopoli e della serie B, ed anche per questo la dirigenza ha voluto credere in lui dandogli un ruolo così importante all'interno dello staff.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto