Si è giocata ieri sera alle 18:00 presso lo stadio Olimpico di Baku la partita Azerbaijan-Italia, valida per la qualificazione agli Europei di Francia 2016.Gli azzurri entrano subito in partita, passando in vantaggio già al decimo minuto del primo tempo. Verratti lancia in profondità Eder che aggancia la palla senza problemi e segna.Sembra una partita in discesa, invece, a complicare le cose ci pensa la coppia di difensori centrali della Juventus,Bonucci-Chiellini,che concede molto spazio alla manovra offensiva avversaria.

Infatti, è proprio un errore dei due checonsente all'Azerbaijan di pareggiare con Nazarov al trentunesimo.Dopo alcuni minuti di spaesamento, gli azzurri ritrovano la grinta e rincominciano ad attaccare, specie sulla fascia destra dove l'intesa tra Darmian e Candreva funziona benissimo. Ed è proprio grazie ad un passaggio millimetrico del giocatore della Lazio a El Shaarawy che l'Italia ritorna in vantaggio al quarantatreesimo.

Il primo tempo finisce 1-2. Inizia il secondo tempo e si capisce subito che l'Azerbaijannon ha più energie. L'Italia domina e al sessantacinquesimo Darmian, sfruttando un rilancio sbagliato della difesa, intercetta la palla, punta la porta e segna.La partita finisce 1-3.L'Italiaè prima nel suo girone con 21 punti ed è già matematicamente qualificata agli Europei di Francia 2016.

Promossi

Darmian: gioca bene sia in fase difensiva sia quando propone la manovra di gioco.

Funziona la sua intesa con Candreva ed è sempre pronto a sfruttare gli errori degli avversari. Segna anche.Migliore in campo.

Candreva: sulla fascia destra è una certezza, viene servito spesso dai compagni e cerca sempre di servire al meglio gli attaccanti. Ha visione di gioco, salta l'uomo e difficilmente viene messo in difficoltà. Fuoriclasse.

Eder: segna al decimo minuto e crea tanto scompiglio nell'area avversaria.

Recupera anche molte palle. Grintoso.

El Shaarawy: non si vede nei primi minuti di gara, ma poi segna addirittura il goal del vantaggio. Gioca bene anche nel secondo tempo, creando tanto movimento. Frizzante.

Giovinco: entra nel secondo tempo e fa sentire subito la sua presenza. Si procura una punizione al limite dell'area avversaria che batte e per poco non finisce in rete. Ritrovato.

Verratti: recupera tante palle e riesce anche ad impostare in più occasioni la manovra di gioco, con grinta ed energia. Guerriero.

Arbitro:semplicemente impeccabile. Idem assistenti.

Bocciati

Pellè: non segna, perde molti palloni e le poche volte che riesce a passare la palla ai compagni lo fa in modo impreciso. Sostituibile.

Bonucci-Chiellini: è un disastro la coppia di centrali difensivi juventini. Sono corresponsabili in egual misura del goal subito da Nazarov e lasciano tanto spazio ad attaccanti del tutto privi di qualità. Inguardabili.

Parolo: non entra mai in partita,tocca soltanto due palloni durante il secondo tempo, senza riuscire a verticalizzare.

Invisibile.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto