La Juventus ricomincia da Empoli, dopo la pausa di Champions League che l'ha avvicinata ulteriormente al traguardo della qualificazione agli ottavi. La partita del 'Castellani', in programma domani, domenica 8 novembre 2015 alle ore 15, potrebbe dire molto sulle ambizioni di rimonta dei bianconeri. Una specie di crocevia che potrebbe dare la svolta, perchè no, all'intera stagione.

Un po' come successe un anno fa di questi tempi, proprio nella cittadina toscana: Allegri schierò da titolare Alvaro Morata, fino ad allora 'oggetto semisconosciuto'.

L'ex attaccante del Real Madrid, in quell'occasione, regalò ai tifosi il suo primo vero capolavoro, il secondo gol assoluto con la Juve. 

Empoli-Juventus, un anno fa: il gioiello di Alvaro Morata

Morata partì da titolare, schierato in coppia con Sebastian Giovinco: il tecnico livornese decise in quell'occasione di fare turnover visto che, dopo qualche giorno, era in programma la sfida decisiva di Champions contro l'Olympiacos, poi vinta dai bianconeri per 3-2. 

Contro l'Empoli, la partenza bianconera non fu delle migliori ma nella ripresa Morata si scatena.

Al 72esimo, lo spagnolo riceve un buon pallone appena dentro l’area, lo controlla con il destro e con l'altro piede si inventa un tiro a giro che fulmina Bassi. 

Chissà se rivedremo domani ancora una 'magia' come questa. Tanto per cominciare, Morata dovrebbe cominciare dal primo minuto, almeno secondo le indiscrezioni provenienti dallo spogliatoio bianconero. L'incertezza di Allegri riguarda soprattutto il modulo da applicare: sappiamo bene come nella testa dell'allenatore toscano ci sia sempre il suo affezionato 4-3-1-2 e non è detto che domani pomeriggio si cominci proprio con questo assetto tattico.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Juventus, probabile formazione di domani, domenica 8 novembre contro l'Empoli

Se così fosse, dovremmo vedere questo probabile undici iniziale: Buffon tra i pali; a sinistra Alex Sandro (favorito su Evra), a destra Lichtsteiner, con centrali Bonucci e Barzagli (a Chiellini dovrebbe essere concesso un turno di riposo); a centrocampo il vertice basso del rombo dovrebbe essere Marchisio con i due francesi, Pogba e Lemina, nel ruolo di interni; in avanti, il criticatissimo Hernanes dietro le due punte che dovrebbero essere Dybala e, come detto, Morata

Nel caso, invece, Allegri optasse per il 4-3-3, fuori Hernanes e dentro Cuadrado che, nella giornata di ieri, è diventato papà di una splendida bimba di nome Lucia.

Auguri a mamma Melissa e al giocatore colombiano!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto