In queste prime quattordici giornate di Serie A si sono messi in luce alcuni interessanti giocatori che hanno un età inferiore ai 20 anni, si tratta di solo otto calciatori sia italiani che stranieri, pochissimi se si considerare le rose delle 20 squadre impegnate nel campionato di calcio più difficile del mondo; abbiamo preso in considerazione solo chi ha giocato più di novanta minuti e chi ha giocato in un ruolo ben definito della squadra in campo per cui milita. Stupisce come i più grossi club italiani preferiscono puntare su nomi altisonanti provenienti dai campionati esteri spendendo cifre onerose, come l'Inter che ha un doppio colpo in arrivo dal Valencia, trascurando di fatto il mercato interno, più economico e maggiormente ricco di prospettive.

Da Calabria a Verde

Mettendoli in ordine alfabetico il loro cognome: Il primo calciatore che segnaliamo è Davide Calabria 18anni del Milan, terzino destro che ha solo 4 presenze in questo campionato con 255 minuti giocati, lui è De Sciglio rappresentano il futuro sulle corsie laterali del Milan; Nel Bologna gioca forse la più grossa rivelazione di questo campionato, Amadou Diawara, 14 presenze per il 18enne della Guinea, si tratta di un regista moderno forte fisicamente che deve però migliorare tecnicamente; Assane Dioussedell'Empoli, regista anche lui, senegalese di 18 anni ma con grossi problemi di cartellini, già 4 ammonizioni ed un espulsione quest'anno; il più famoso e più giovane tra questi otto è sicuramente Gianluigi Donnarumma portiere 16enne del Milan, lanciato da Mihajlovic dopo l'infortunio di Diego Lopez; un'altro giocatore che milita nel Bologna e da tempo finito nel mirino della Juventus è Godfred Donsah ghanese mediano di interdizione e all'occorrenza anche terzino destro; il nuovo Niang del Genoa sembra essere Olivier Ntcham attaccante esterno francese dotato di una tecnica sopraffina; con l'addio di Zenga sembra che troverà meno spazio un'altra rivelazione di questa Serie A, Pedro Pereira portoghese 17enne terzino di fascia eclettico, può giocare sia a destra che a sinistra; per finire concludiamo con un italiano Daniele Verde, ala destra di scuola Roma che milita nel Frosinone di 19 anni.

Non pervenuti stopper e centravanti

Dall'analisi dei giocatori sopra citati appare evidente come fino ad oggi non siamo emersi giocatori sotto i 20 anni nei ruoli di difensori centrali e di prime punte. E' chiaro che servono sempre grandi acquisti per continuare ai massimi livelli alle grandi squadre del calcio italiano, ma risulta incomprensibile come spesso giocatori promettenti sfuggano agli osservatori che hanno gli occhi rivolti a guardare verso il mercato estero e danno troppo retta a certi procuratori il cui unico fine spesso è quello di speculare sui calciatori e sulle società.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!