La Juventus trova la settima vittoria consecutiva in campionato e chiude nella giusta maniera un 2015 decisamente positivo per i bianconeri: il successo sul campo del Carpi, però, è stato un successo con il brivido, visto che gli uomini di Allegri hanno rischiato di subire il clamoroso 3-3 proprio allo scadere. Il match, in effetti, si era fatto subito difficile per la Juve che si è ritrovata sotto al quarto d'ora di gioco per il gol dell'ex Marco Borriello; i bianconeri, però, reagiscono e appena tre minuti dopo è il solito Mandzukic a pareggiare con uno splendido controllo e tiro da puro centravanti.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

La Juve insiste e prima del fischio parziale è ancora il centravanti croato a colpire, questa volta di testa, su perfetto cross di Patrice Evra. In apertura di ripresa, i bianconeri fanno tris con Pogba: splendido lancio di Marchisio con il francese che controlla di petto e mette dentro in anticipo su Belec.

Dopo un gol annullato per offside a Rugani, la Juve tira i remi in barca nell'ultimo quarto d'ora e subisce il ritorno del Carpi che si fa vivo dalle parti di Buffon. In pieno recupero succede di tutto: prima la sciagurata autorete di Bonucci, poi un'incredibile palla gol sbagliata da Lollo con Allegri letteralmente imbufalito a bordo campo. Finisce 3-2 e per la Juventus arriva il riposo dopo una rimonta che la rimette in corsa per lo scudetto, anche per la sconfitta casalinga dell'Inter contro la Lazio.

Carpi-Juventus: Allegri 'Ne abbiamo combinate', Castori 'Contento lo stesso'

Allegri si gode (ma non troppo) la settima vittoria consecutiva e il fatto che la Juventus abbia centrato, in questo fine 2015, sia l'obiettivo degli ottavi di Champions, sia la rimonta in campionato. 'Non ci sono mai partite chiuse - vuole precisare il tecnico della Juve - i ragazzi hanno fatto bene fino a cinque minuti dalla fine poi, però, le abbiamo combinate grosse.

I migliori video del giorno

L'occasione del Carpi all'ultimo secondo ci deve dare la scossa per ripartire meglio nel 2016. La squadra può crescere ancora e capire che quando l'avversario è in difficoltà, la partita va chiusa'.

Molto contento anche se c'è un pizzico di rammarico per l'occasionissima capitata sui piedi di Lollo. Castori fotografa così Carpi-Juventus, un match giocato bene dai suoi ragazzi che hanno saputo tener testa ai bianconeri: 'Siamo andati in vantaggio, poi abbiamo sofferto il ritorno della Juve. Sul secondo gol siamo stati sfortunati, Letizia è scivolato; alla fine potevamo fare clamorosamente il 3-3.'

Carpi-Juventus, voti ufficiali Gazzetta dello Sport Fantacalcio serie A, domenica 20 dicembre 2015

L'ex Marco Borriello fa ammattire nel primo tempo la difesa juventina (specie Bonucci), poi alla fine non ne ha più ed è costretto ad uscire.

Belec 6 e tre gol subiti; Letizia 5,5, Zaccardo 5,5, Romagnoli 5,5, Gagliolo 6, Gabriel Silva 5,5 e ammonizione; Cofie 5,5 (Bianco 6), Marrone 6, Lollo 5,5; Borriello 7 e un gol segnato (Mbakogu 6,5), Di Gaudio 6 (Lasagna 5).

Super Mario Mandzukic, è sempre lui a tirar fuori la Juve dai guai: l'uomo in più, in questo momento, per Allegri.

Buffon 5,5 e due reti subite; Barzagli 6,5 (Rugani 5,5), Bonucci 5 e un autogol, Chiellini 6; Cuadrado 5,5 (Lichtsteiner senza voto), Khedira 6, Marchisio 7 e un assist, Pogba 7 e una rete segnata, Evra 6,5 e un assist; Mandzukic 8 e due gol realizzati, Dybala 6 (Morata 5,5).