Il Milan batte la Fiorentina 2-0. Vittoria meritata dagli uomini di Sinisa che salgono la classifica, sorpassando Sassuolo ed Empoli e tornano in corsa per l'Europa. Lampo dell'attaccante colombiano al 4° minuto, chiude Kevin Prince Boatengnel finale di gara, la Fiorentina non riesce ad impensierire seriamente l'estremo difensore rossonero Donnarumma. Per gli uomini di Sousa è la seconda sconfitta consecutiva dopo quella con la Lazio e per la prima volta non segnano in una gara di campionato. L'incontro vede il rientro del tanto atteso Mario Balotelli che debutta colpendo un palo.

Così Mihajlovic, oltre a tenere saldo il suo posto in panchina, si gode il meritato posto in classifica attivando la modalità sorpasso.

Milan-Fiorentina 2-0, analisi partita

Il primo tempo di gara vede subito in vantaggio i rossoneri. Dopo quattro minuti Bonaventura lancia Bacca in velocità, il colombiano rientra sul destro e piazza il pallone lì dove l'estremo difensore Tatarusanu non può arrivare, gran goal e vantaggio per il Milan che, nonostante il risultato, mantiene la pressione.

La Fiorentina resta a guardare per cinque minuti, periodo nel quale non riesce a superare la propria metà campo. La prima vera occasione per i viola capita dopo dieci minuti sui piedi di Bernardeschi che, alla destra, prova a impegnare Donnarumma: il giovane portiere, però, è bravo a metterla dietro la linea di fondo. Il restante della prima frazione di tempo vede il gioco ristagnare a centrocampo; le due squadre non si rendono protagoniste di nessuna occasione degna di nota per un'abbondante mezz'ora.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Milan

Milan più intraprendente, forte anche del vantaggio targato Carlos Bacca.

Ecco il secondo tempo.La Fiorentina, visto lo svantaggio, è costretta a velocizzare il proprio gioco per provare a recuperare lo svantaggio maturato nei primi minuti di partita. Le prime occasioni sono targate Fiorentina: prima con Tomovic e poi due volte con Kalinic, ma niente da fare, i viola non trovano la porta. La partita scorre lentamente, la squadra allenata da Sousa mette in campo Giuseppe Rossi per tentare di rimettere il risultato in parità, Sinisa risponde con Kucka al posto di Montolivo.

Il Milan non crea molto altro ma nemmeno concede. Fino al lancio di Kucka,all'88° minuto, che permette a Boateng di anticipare il portiere, mettere la palla in rete e concretizzare la vittoria del Milan. L'incontro, quindi, termina 2-0 a favore della squadra allenata da Mihailovic che finalmente vede saldo il suo posto in panchina dopo le tante critiche.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto