Il primo obiettivo del calciomercato della Juventus è Ilkay Gundogan, ma pare sempre più difficile arrivare al centrocampista del Borussia Dortmund. Il club tedesco, infatti, non intende fare sconti per il forte giocatore turco, da sempre pallino di Massimiliano Allegri. La Juventus ha offerto trenta miloni per Gundogan, ma il Borussia ha rifiutato. L'impressione è che il club bianconero continuerà l'assalto al turco, ma intanto Marotta sta monitorando altri giocatori. Negli ultimi giorni sono stati accostati alla Juventus numerosi centrocampisti, come Moutinho, giocatore attualmente in forza al Monaco.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Il club francese, però, ritiene incedibile il giocatore. Pare invece più facile arrivare a Banega, forte regista del Siviglia; altri centrocampisti seguiti da Marotta sono Roberto Soriano della Sampdoria e Adrien Rabiot del Paris Saint Germain.

Su entrambi, però, è forte l'interesse del Milan. Ma il colpo di Marotta potrebbe in realtà essere Isco del Real Madrid. Vediamo perchè.

Calciomercato Juventus, il colpo è Isco?

Il regalo di Marotta ai tifosi bianconeri sarà Isco? Il giocatore del Real Madrid avrebbe potuto essere acquistato questa estate, ma poi il colpo non andò a segno. Il centrocampista è valutato sui quaranta/cinquanta milioni dal Real Madrid, ma al momendo non sta trovando spazio con Rafael Benitez. Il trequartista è in rotta con l'ex allenatore del Napoli e potrebbe decidere di cambiare aria già a gennaio. Tali indiscrezioni sono state riportate dal quotidiano spagnolo "Marca"; secondo tale giornale, inoltre, sul giocatore potrebbe scatenarsi una vera e propria asta, dato che ci sarebbero numerose squadre a lui interessate, in particolare il Manchester United.

I migliori video del giorno

La Juventus, dunque, dovrà guardarsi dalla concorrenza dei Red Devils. Intanto, è spuntato un nuovo nome per il centrocampo della Juventus: Nemanja Matic, centrocampista del Chelsea alto quasi due metri. Si tratta di un'operazione di mercato sulla carta molto più complessa, ma di certo alla Juventus non mancano le disponibilità economiche.