Le voci di mercato ci hanno abituati a sconvolgenti ritorni, operazioni degne del miglior fantacalcio e di trasferimenti sopra ogni tetto massimo. Ma questo ritorno potrebbe davvero destabilizzare la nostra Serie A. Motivo? Secondo le indiscrezioni che arrivano dal Cile (ma non solo), Arturo Vidal sarebbe pronto a tornare a Torino sponda bianconera. Non è un caso e nemmeno un'ipotesi remota: gli ultimi fatti che hanno coinvolto il "Guerriero" potrebbero spingere la dirigenza juventina a tentare un nuovo assalto nel mese di giugno.

La situazione del calciatore cileno

Ridotto ai minimi termini. Non è un'operazione matematica, ma il rapporto tra il giocatore cileno e la dirigenza bavarese. Il giocatore ex Juventus è stato accusato di aver alzato troppo il gomito durante il ritiro invernale in Qatar: un episodio non digerito dai vertici del Bayern, i quali hanno ipotizzato ad una cessione definitiva nella prossima sessione di Calciomercato.

Secondo quanto riportato da El Mercurio (quotidiano cileno), Arturo Vidal potrebbe tornare proprio alla Juventus. Il giocatore piace molto anche all'Atletico Madrid, ma un ritorno nelle braccia della Vecchia Signora non dispiacerebbe a nessuno, tifosi compresi. Operazione onerosa e poco conveniente per i bavaresi, ma con la disciplina i tedeschi non transigono.

Il periodo bianconero

Chiaroscuro. Potrebbe essere una battuta, ma in realtà il periodo in maglia juventina di Arturo Vidal è stato davvero altalenante. Tanti goal e davvero tante prestazioni da vero top player, ma del centrocampista classe 1987 si ricordano anche le numerose bravate.

Ricordiamo ad esempio la notte brava a Torino, prima della sfida contro la Roma.

Allegri lo mise in panchina proprio per la nottata terminata con una lite con un tifoso. Ma anche durante la scorsa estate, il giocatore fu coinvolto in un incidente con la sua Ferrari, a causa del tasso di alcol nel sangue davvero troppo alto. Ma anche esclusioni dalla nazionale e manette. Esperienze sopra al limite consentito. Così come le prestazioni che lo hanno fatto entrare nel cuore dei tifosi bianconeri.