Con la netta vittoria ottenuta in campionato contro il Frosinone, il Genoa si appresta a festeggiare il suo decimo anno consecutivo in Serie A. Un traguardo importante per il club più antico di Italia, che sale momentaneamente nella parte sinistra della classifica. Il grifone vince e convince contro i gialloazzurri allenati da Roberto Stellone, la tripletta di Suso e la marcatura di Rigoni aprono le porte alle strategie anticipate per progettare quella che sarà la prossima stagione.

Da valutare la posizione di Gianpiero Gasperini

Gasperini sì, Gasperini no.

Il futuro del tecnico di Grugliasco è ancora da decifrare, sebbene i rumors diano una separazione praticamentecertatra l'allenatore rossoblu e il presidente Preziosi. Il motivo? Gli ormai noti screzi con una piccola parte della tifoseria organizzata. Eppure nel match del Ferraris contro il Frosinone, sono partiti cori spontanei e applausi dalla gradinata nord per Gasperini, che è stato poi osannato da tutto il resto dello stadio. "E' stato bellissimo - ha commentato - Io la mia scelta l'ho fatta lo scorso anno, adesso pensiamo a finire questo campionato. Pensiamo a far crescere la squadra e i giocatori che ne fanno parte". Parole che lasciano spazio all'immaginazione, la sensazione è che tutto sarà più chiaro soltanto nelle prossime settimane.

Intanto i nomi che continuano a circolare per un'eventuale cambio in panchina sono quelli di Juric, Oddo e Stellone. Per Preziosi la prima scelta resta comunque Gasperini.

Sogliano operativo sul mercato, segnalati due giocatori

Intanto il direttore sportivo Sean Sogliano lavora in ottica futura, monitorando quei prospetti che potrebbero fare comodo alla causa del vecchio grifone.

In settimana verranno definiti i dettagli per l'acquistodi Jefferson Murillo, colombiano classe 1992 ex Cucuta Deportivo. L'ex dirigente dell'Hellas però ha già segnalato altri giocatori da tenere in considerazione. Per la difesa il nome caldo è sempre quello del giovanissimo Federico Andueza, mentre per l'attacco si segue con attenzione la situazione di Markus Rosenberg, classe 1982 in scadenza con il Malmo.