Nonostante i disordini causati dagli hooligans e i numerosi arresti nella giornata di ieri, Euro 2016 non si ferma. Dopo la vittoria della Svizzera ai danni dell'Albania, lo storico successo del Galles, trascinato da Gareth Bale, e il pareggio strappato clamorosamente dalla Russia nella sfida notturna contro l'Inghilterra, oggi tocca alle squadre dei gruppi C e D scendere in campo. Nel dettaglio, le partite di oggi, domenica 13 giugno.

TURCHIA - CROAZIA - Scenderanno in campo alle ore 15:00 al Parc des Princes di Parigi. Turchia e Croazia aprono le danze del gruppo D, che domani vedrà impegnati i campioni in carica della Spagna, contro la Repubblica Ceca. Per la Turchia, che nel 2008 ha raggiunto le semifinali, è il quarto Europeo, il terzo sotto la guida di Terim. Quinta partecipazione, invece, per la Croazia, mai andata oltre i quarti, che spera nel suo asso nella manica, lo juventino Mario Mandzukic, per sognare l'impresa.

POLONIA - IRLANDA DEL NORD - Alle ore18:00 allo Stade de Nice, Polonia e Irlanda danno il via a Euro 2016 anche per il gruppo C. Nella sua storia, la nazionale polacca non ha mai conquistato una vittoria in una competizione europea, collezionando 3 pareggi e 3 sconfitte. Nella fase di qualificazione, il protagonista è stato Lewandoski, miglior marcatore con 13 gol. L'Irlanda del Nord farà il suo esordio all'Europeo, per i biancoverdi, infatti, questa è la prima, storica, qualificazione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus

GERMANIA - UCRAINA - La sfida delle ore20:45, visibile in chiaro anche sulle reti Rai, è quella tra i tedeschi e l'Ucraina. La Germania di Löw, che nel 2008 è andata vicinissima alla vittoria finale arrendendosi solo in finale contro le Furie Rosse, è una delle favorite di Euro 2016. L'Ucraina vive un sogno: per i gialloblu, dopo la partecipazione nel 2012 come paese ospitante, è la prima qualificazione per la fase finale di un Europeo.

Battere la Germania, vorrebbe dire entrare nella storia; le statistiche, però, parlano chiaro: i tedeschi non hanno mai perso all'esordio europeo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto