L'era Suning inciderà pesantemente sulla formazione dell'Inter per la stagione 2016-2017. Prima che Thohir vendesse il 70 per cento al nuovo gruppo di maggioranza, c'erano già stati due acquisti a parametro zero. Di valore. Con l'avvento dei cinesi tutto potrebbe cambiare. In meglio per i tifosi nerazzurri, che non vedono l'ora che inizino le prime amichevole estive. Dopo la qualificazione in Europa League raggiunta nell'ultimo campionato, ci si aspetta da subito qualcosa di più dalla formazione allenata da Roberto Mancini.

Attacco - Proseguono le manovre in casa nerazzurra. Si fanno i nomi di due italiani per rinforzare il reparto offensivo. Il primo nome, quello più gettonato in queste ore, è quello di Federico Bernardeschi, che tanto piace al tecnico dell'Inter. Non c'è però soltanto la punta della Fiorentina nel mirino della dirigenza. Si continua infatti a fare il nome di Domenico Berardi, che piace anche a Milan (questo il probabile 11 titolare rossonero) e Juventus. Intanto anche Gabbiadini del Napoli, con il probabile arrivo di Milik alle pendici del Vesuvio, potrebbe essere un obiettivo sensibile.

Il sogno, comunque, rimane Gabriel Jesus, la stella del Palmeiras, su cui filtra ottimismo da parte dell'agente Branchini.

Centrocampo - Per Banega si è chiuso ormai da tempo. Mancini avrà così il suo regista. Chi giocherà al suo fianco? Brozovic non è poi così sicuro di rimanere. Anzi. Lo stesso discorso vale per Medel, che piace a Bielsa, allenatore in pectore della Lazio. Dagli Europei 2016 è arrivata l'idea Joao Mario, numero 10 del Portogallo.

Senza dimenticare la presenza del francese Kondogbia. Prosegue nel frattempo la telenovela Candreva, con il giocatore della Lazio che alla fine dovrebbe vestirsi di nerazzurro.

Difesa - Dal Fenerbahce è arrivato a parametro zero il terzino turco Erkin, che darà una mano alla difesa interista. Un altro acquisto ufficiale è quello di Ansaldi, forte esterno del Genoa. Sembra essere in dirittura d'arrivo intanto lo scambio Garay-Murillo, con l'Inter che riceverebbe anche un lauto conguaglio economico dallo Zenit.

Miranda dovrebbe invece restare per un altro anno in nerazzurro nonostante il pressing del Manchester United di Josè Mourinho.

Inter 2016-2017(4-2-3-1): Handanovic, Ansaldi, Miranda, Murillo (Garay), Erkin, Banega, Kondogbia, Perisic, Brozovic (Joao Mario), Biabiany (Candreva), Icardi (Gabriel Jesus)

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!