E' sempre più infuocato il Calciomercato della Juventus, sia sul fronte delle entrate, sia per quanto riguarda le uscite. Inoltre l'asse Manchester - Torino negli ultimi giorni è diventato davvero bollente: United e City infatti sono disposte a far follie pur di strappare alla Vecchia Signora due componenti essenziali della sua rosa, ovvero Paul Pogba e Leonardo Bonucci. Per ora la società di Corso Galileo Ferraris ha sempre respinto le avance dei due club inglesi, dichiarando entrambi incedibili e sparando altissimo: per il proprio difensore, infatti, i bianconeri chiederebbero almeno 60/70milioni, per il francese invece una cifra superiore ai 100milioni; escluse dunque le contropartite tecniche. 

Ma stando a quanto riportato dai tabloid inglesi, nelle ultime ore sarebbe stato il club torinese a bussare alla porta dello United, non per cedere Pogba ma bensì per avviare una possibile trattativa con un Red Devils, più precisamente con il talentuoso e giovanissimo Mephis Depay.

Pista Depay

Nato il 13 febbraio del 1994 a Moordrecht, in Olanda, il giovane centrocampista è cresciuto calcisticamente nel PSV Eindhoven, squadra che ha lasciato la scorsa estate per passare al Manchester United per una cifra attorno ai 35milioni. I numeri che hanno preceduto il suo passaggio in terra inglese sono davvero da capogiro: in 90 presenze in Eredivisie, Depay ha realizzato 39 reti e sfornato 18 assist, una media pazzesca per un 21enne.

Nella sua prima stagione invece con la maglia dei Red Devils, l'olandese è andato a segno 7 volte in 46 presenze complessive. 

L'olandese non rientra nei piani di Mourinho

Ma la sua avventura all'Old Trafford sembra ormai giunta al capolinea: come riporta infatti il The Express, José Mourinho non sembra voler puntare sull'esterno offensivo, spingendolo così a trovarsi una nuova sistemazione. La  Juventus, che seguiva il calciatore già ai tempi del PSV, sarebbe pronta a farsi avanti, solamente qualora saltasse il ritorno in bianconero di Juan Cuadrado. Il cartellino di Depay vale 20milioni, cifra più che alla portata del Presidente Andrea Agnelli; inoltre l'olandese sarebbe il sostituto ideale del colombiano nell'out di destra, sia per le sue qualità fisiche ma soprattutto per le sue doti tecniche.

Manchester-Torino, Torino-Manchester: la direzione cambia, ma l'asse è più bollente che mai! Staremo a vedere come agiranno i dirigenti bianconeri. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto