La spal parte in sordina, mentre al contrario in campo si intravvede un vicenza gagliardo che prova subito a entrare nell'area dei padroni di casa. Ma dopo qualche tentativo andato a vuoto, la squadra ospite ritorna nelle proprie retrovie e i biancazzurri ne approfittano, cominciando a penetrare con lanci pericolosi nell'area vicentina, mostrando la propria voglia di riscatto dopo la sconfitta di Benevento. Al6° il Vicenza concede una palla pericolosa all'attacco spallino, che non si lascia sfuggire l'occasione di avanzare in modo rapido e incisivo.

A quel punto il portiere ospite non ha scampo, e l'unica alternativa è l'atterramento dell'attaccante spallino Antenucci. L'arbitro non ha dubbi: chiara occasione da goal, anche perché dietro l'estremo difensore ospite non c'era più nessuno e quindi Antenucci sarebbe riuscito di certo a segnare, pertanto decreta l'espulsione, dopo aver mostrato il cartellino rosso all'estremo difensore dei veneti. Il Vicenza in dieci comincia ad arrancare, e dopo pochi minuti Arini, per l'esattezza al 10°, porta in vantaggio i padroni di casa.

Continua l'assedio biancazzurro, per cercare di chiudere la partita, e al 22° Cremonesi porta la Spal al raddoppio. Il Vicenza sembra steso, tuttavia non demorde, insiste, ci prova e con vari capovolgimenti di fronte si avvicina minaccioso alla porta della Spal, cercando alla disperata di riaprire la partita, ma nulla, e il primo tempo si conclude così sul 2 a 0 per i padroni di casa.

Secondo tempo: tante occasioni per gli ospiti ma poi alla fine la Spal segna di nuovo

Nel secondo tempo il Vicenzaci riprova subito, e al terzo sembra mettere in difficoltà la difesa biancazzurra, ma ancora nulla.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie B

La Spal pare però un po' troppo rilassata e i veneti cercano di approfittarne, così che al 9° i biancazzurri rischiano su tiro di Rizzo. Passano i minuti e i padroni di casa riprendono vigore, anche per il timore di una riapertura pericolosa della partita che al termine dei primi 45 minuti sembrava già in tasca. Così al 24° Lazzari ci prova, ma la difesa dei veneti regge bene. Al 29° occasione ghiotta per i biancazzurri: Arini passa a Gasparetto ma il colpo di testa di questi finisce alto. Al 35° rischio invece per il portiere spallino, su tiro fortissimo della squadra ospite, ma Branduani riesce a deviare.

Al 45° però Zigoni porta a tre le reti biancazzurre, con un rasoterra forte e preciso e, nonostante i quattro minuti di recupero, il risultato rimane fissato sul 3 a 0, con una Spalche sembra in ottima salute e lascia ben sperare per le prossime gare, mentreilVicenza presenta ancora troppe lacune.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto