Sei punti in tre giorni. Il Napoli ricomincia a correre. Dopo il successo di Crotone gli azzurri conquistano altri tre punti al San Paolo contro l’Empoli. 2-0 il risultato finale in favore dei partenopei che si impongono grazie alle reti di Mertens e Chiriches.

Un successo importante a pochi giorni dalla sfida contro la capolista Juventus che batte 4-1 la Sampdoria e resta saldamente in testa al campionato, davanti alla Roma.

I partenopei faticano più del dovuto per trovare i gol che decidono la gara. Senza attaccanti di ruolo per l’assenza dell’infortunato Milik e dello squalificato Gabbiadini, gli azzurri soffrono la mancanza di un giocatore importante negli ultimi sedici metri, capace di finalizzare e concretizzare al meglio la mole di gioco creata in campo.

Ampio turnover per gli azzurri: Sarri in difesa schiera Chiriches al fianco di Koulibaly. Sugli esterni Ghoulam e Maggio che concede un turno di riposo a Hysaj. A centrocampo non c'è capitan Hamsik: dal primo minuto Zielinski con Allan e Jorginho. In attacco Mertens "falso nueve" sostituisce lo squalificato Gabbiadini, al suo fianco Insigne e Callejon.

Il campano Martusciello, sfida la squadra della sua terra e propone il 4-3-1-2 con Saponara alle spalle di Mchelidze e Pucciarelli.

Al 31' la prima vera occasione del Napoli capita sui piedi di Mertens: stop in area, controllo e girata improvvisa che esce di pochissimo a lato.

Al 35' ci riprova ancora il Napoli: cross dalla sinistra di Insigne e colpo di testa ravvicinato di Callejon, ma la conclusione é troppo centrale e Skorupski blocca.

Al 39' Mertens va in fuga contro Skorupski ma il portiere dell'Empoli blocca due volte il tentativo del belga.

La gara èa senso unico e il Napoli sfiora ancora il gol con Callejon che ben servito sulla destra prova il diagonale a trova ancora la respinta clamorosa di Skorupski che salva ancora la porta dell'Empoli che va a riposo sul risultato di 0-0.

Al 50' il Napoli trova il tanto sospirato vantaggio con Dries Mertens che va via sulla sinistra, incrocia bene in area e devia alle spalle di Skorupski il cross dalla destra.

Al 57' ancora una clamorosa occasione per il Napoli: Mertens va via sulla sinistra, cross teso al centro per l'occorrente Jorginho che prova la botta ma trova la deviazione clamorosa di Skorupski che devia in angolo.

Al 70' brivido per il Napoli: DiMarco dalla sinistra prova la conclusione di forza ma colpisce la traversa, sulla respinta pronto il neo entrato Maccarone che calcia a bitta sicura ma trova la deviazione miracolosa di Pepe Reina che salva la porta del Napoli con una grande parata.

Sarri prova a cambiare e in due minuti opera due sostituzioni: fuori Allan e Jorginho, dentro Hamsik e Diawara. Nel finale il Napoli mette a posto le cose e all'81 Chiriches trova la deviazione sotto misura e batte Skorupski siglando il 2-0 che chiude i conti.

Il Napoli batte 2-0 l'Empoli, risponde ai successi di Juventus e Roma e conquista il terzo posto scavalcando il Milan. Tre punti preziosi per presentarsi al meglio alla sfida di sabato prossimo allo Juventus Stadium contro i bianconeri.

Una gara che apre un ciclo di gare pesantissime in una settimana che prosegue con la sfida Champions contro il Besiktas in Turchia, e con la sfida alla Lazio al San Paolo.

Tre partite che potranno dare risposte importanti sulla stagione del Napoli: da domani la squadra è pronta per preparare al meglio questo ciclo di gare.

Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!