Il calciatore della squadra colombiana Chapecoense Alan Rushel, uno dei sei sopravvissuti allo schianto aereo della compagnia LaMia avvenuto lo scorso 28 novembre in cui sono morte 71 persone, tra cui 19 della squadra sudamericana, vicino alla città di Madellin, avrebbe girato un video in cui mostra la sua veloce e progressiva guarigione e in cui ringrazia il suo paese e il mondo per il sostegno ricevuto. "Ciao amici in Brasile e nel mondo intero,sto recuperando molto bene. Tra poco farò rientro in Brasile dove terminerò la riabilitazione. Volevo ringraziarvi tutti per la forza che mi avete trasmesso e per l'affetto che mi avete dimostrato.

Vi ringrazio tutti, tante grazie", ha detto Alan, che nel video compie alcuni passi sostenuto dal medico della sua squadra, Marcos Andre' Sonagli, sedendosi poi su una sedia a rotelle. Rushel ha lasciato il 6 Dicembre il reparto di terapia intensiva.

Un bambino di 10 anni ha contribuito a salvare la vita di Rushel e di altri 5 passeggeri

Un bambino di appena 10 anni, fratello del medico della città di Madellin in cui si è schiantato l'aereo della linea LaMia Airlines, avrebbe contribuito nel salvare la vita del giocatore della squadra sudamericana e degli altri 5 superstiti guidando i soccorritori al luogo dell'incidente per poter soccorrere i sopravvissuti. Ecco una testimonianza di uno dei primi soccorritori arrivati al luogo del disastro: "Mentre mi trovavo a parcheggiare il camion per prestare soccorso, tutto ad un tratto ho visto sopraggiungere un ragazzino che ci ha mostrato il luogo nel quale i feriti venivano tirati fuori.

Appena raggiunto il posto, un poliziotto mi ha detto: "Sei il primo ad arrivare, porta con te il bambino e carica i feriti nel furgone". Appena preso Rushel, quest'ultimo continuava a chiedere informazioni riguardanti la propria famiglia e i propri amici, oltre a lamentare un forte dolore all'anca dovuto ad una frattura".

La Confederazione di calcio sudamericana assegna la Coppa alla squadra brasiliana

Come è anche stato chiesto dalla squadra avversaria "Atletico Nacional" di Medellin, la Confederazione di calcio sudamericana Conmebol ha assegnato la Coppa alla Chapecoense, per la finale della Coppa Sudamericana, portandola così a vincere un premio di un milione di dollari: "il premio del Centenario della Conmebol al Fair Play".

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!