Dopo le clamorose sconfitte con Hapoel e Napoli, l'Inter trova un Sassuolo protagonista di una stagione decisamente in chiaroscuro.

Gli emiliani, ancora orfani di elementi fondamentali quali Duncan e Berardi, sono reduci dalla sconfitta sul finale contro la Fiorentina, ma sembrano aver smaltito la delusione per l'eliminazione alla fase a gironi della Europa League e davanti possono contare sul gran momento di forma di Ragusa e Ricci.

Brozo è di nuovo epic! E Pioli non può farne a meno

Fino a 1 mese e mezzo fa, Brozovic era considerato soprattutto un problema in casa Inter. Lo stesso agente del giocatore ha confermeto che in estate c'erano state possibilità di cessione, con la Juventus che sarebbe stata disposta ad imbastire una trattativa.

Poi nulla si fece e il croato, manifestando qualche malumore a causa del mancato rinnovo, si è messo in evidenza più per le esclusioni di De Boer che per giocate sul campo.

A distanza di poche settimane l'universo neroazzuro si è capovolto e il suo centro, paradossalmente, sembra proprio essere Brozovic, che intanto ha ottenuto il tanto agognato rinnovo (con adeguamento e prolungamento fino al 2021)

Ma quanti dubbi in mezzo: ballottaggio Melo-Banega

I dubbi a centrocampo sono altri, dunque.

Dopo l'infortunio del pitbull Medel, conseguito al derby, Pioli non ha ancora trovato le sicurezze cercate: in particolare, si è palesata una voltà di più la difficoltà ad incidere di Kondogbia, su cui ogni fiducia pare essere finita e potrebbe divenire pedina decisiva nel mercato invernale.

Ma il presente incombe e il centrocampo neroazzuro ha bisogno di soluzioni.

Banega è sicuramente l'uomo di più qualità, ma la sua insofferenza tattica lascia qualche dubbio, sopratttutto per l'incompatibilità in fase di non possesso con Joao Mario.

Prende campo allora la candidatura di Felipe Melo, che ha convinto nelle ultime apparizioni.

Ma mister Pioli ancora non ha deciso

Icardi caccia al gol in trasferta, Handanovic sogna un doppio clean sheet

Mauro Icardi, il capitano, è sempre l'uomo chiave, il più decisivo.

In trasferta, però, non segna dalla partita con l'Empoli, un eternità.

L'Inter non può prescindere dai suoi gol e a Sassuolo, là dove sono incominciati i problemi con la curva, l'attacante argentino può decideree una piccola svolta della stagione.

Anche la difesa è chiamata a una controprova : la gara col Genoa ha visto i neroazzuri mantenere la porta di Handanovic inviolata, anche se i pericoli per il portiere sloveno non sono mancati.

Un secondo clean sheet sarebbe una grande dimostrazione per uscire da un periodo nerissimo, soprattutto in trasferta.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!