Uno dei principali nomi sul taccuino del neo direttore sportivo giallorosso è senza dubbio Jese Rodriguez, meglio noto come Jesé attaccante spagnolo del Psg.

Inserito nel 2014 nella lista dei migliori giovani nati dopo il 1993, il giocatore di Las Palmas vede spianata la strada del calcio che conta nel Real Madrid, esordio che avverrà il 16 gennaio 2011 nella gara vinta dai Blancos per 5-0 ai danni dell'Universidad Las Palmas, e successivamente in Francia, con la casacca del Psg che lo acquista per 25 milioni di euro nell'agosto 2016.

La finestra di gennaio

Il nuovo uomo di mercato della Roma sa che bastano un paio di rinforzi importanti per rendere la rosa ancora più competitiva, in vista della lunga strada che porta al sogno scudetto, basti pensare la scorsa stagione, quando arrivarono a gennaio Perotti dal Genoa e il faraone El Shaarawy dal Milan, due innesti che stravolsero in positivo il quadro stagionale.

Il tecnico toscano già guarda al futuro pensando all'assenza di Salah impegnato a gennaio nella Coppa d'Africa, assenza importante, che il club capitolino saprà certamente colmare per non trovarsi scoperto, viste le occasioni sprecate di Iturbe fino adesso di mettersi in mostra.

Contatti con il Psg

Il duo Gardini-Massara si è già attivato attraverso contatti esplorativi per capire i margini possibili di intavolare una trattativa con il Psg.

L'esterno offensivo, utilizzato in campionato solo 261 minuti, non nasconde l'idea di cambiare aria e provare nuove esperienze, tutto in un quadro abbastanza complesso, perchè il club francese visto l'oneroso investimento fatto in estate non vorrà regalare alla concorrenza l'ex Blancos.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato

La strategia romana è quella di proporre un prestito da 3/4 milioni con diritto di riscatto a 22. Allo staff del calciatore sono già arrivati i segnali, ma prima di arrivare alla conclusione dell'affare bisognerà avere l'ok del presidente Nasser Al-Khelaïfi, al quale l'idea di un trasferimento temporaneo attualmente non piace tanto.

La sensazione degli addetti ai lavori è che l'affare potrebbe concludersi all'ultimo minuto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto