Si blocca a 9 la striscia positiva dell'Inter, battuta a San Siro nel quarto di finale di Coppa Italia dalla Lazio, con le reti di Anderson e Biglia, illusorio e inutile il gol del 2 a 1 del croato Brozovic. A San Siro è gia da subito una partita vera, con in campo da entrambe le parti quasi tutti i titolari, assenti in casa neroazzurra Icardi, Joao Mario e Gagliardini, preferiti Palacio, Banega e Kondogbia.

Lazio invece con la sola assenza in mezzo al campo del serbo Milinkovic Savic, sostituito dall'ottimo classe 96 Alessandro Murgia.

La prima occasione della partita è della Lazio, con Parolo pescato da un'imbucata del brasiliano Felipe Anderson, decisamente in serata e che creerà non pochi grattacapi alla difesa interista. Ma l'Inter non ci sta e risponde subito con il tiro che tocca il palo esterno del francese Kondogbia.

A passare in vantaggio sono proprio i biancocelesti ,che al 20' sfruttano un cross dalla destra di Lulic che pesca bene al centro Anderson, nulla da fare per Handanovic. L'Inter subisce il colpo ed infatti ancora la Lazio ad avvicinarsi al 2 a 0, con un lancio di Murgia non intercettato da Miranda, che pesca Immobile solo davanti al portiere, ma il bomber campano spreca, calciando altissimo. Altra occasione del primo tempo è quella di Felipe Anderson che lanciato a rete, si fa ipnotizzare da Handanovic.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter S.S. Lazio

Il secondo tempo si apre con due nuovi innesti in casa Inter, gli spenti Banega e Palacio lasciano il posto a Joao Mario e Icardi, ma il menù non cambia, perché a farsi pericolosa è sempre la Lazio che da palla inattiva spreca il possibile 2 a 0 con Parolo che dopo la ribattuta del portiere dal colpo di testa di Hoedt, spara alto da due passi. Ma la Lazio preme e l'Inter soffre terribilmente in difesa, ed ecco che al 54', Miranda inseguendo Immobile, lo tocca in corsa in area ed è rigore e rosso per il brasiliano.

Inter in 10 e penalty trasformato dall'argentino Biglia, ma i neroazzuri non mollano e tengono li i romani, Al 76 arriva l'episodio che può cambiare la partita, dribbling di Icardi su Radu, che lo stende e già ammonito finisce anzitempo la sua partita. A parità ristabilità, l'Inter preme su l'orgoglio e a 5 minuti dal 90', grazie al duo croato Perisic-Brozovic, riesce ad accorciare le distanza grazie a quest'ultimo che con un pallonetto di testa sorprende Marchetti.

Vani gli ultimi tantativi neroazzurri alla porta biancoceleste, vanificati da una difesa laziale in grande spolvero. Lazio in semfinale in attesa della vincente tra Roma e Cesena.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto