Inter-Lazio si è giocata martedì 31 gennaio alle ore 20:45. I nerazzurri scendono in campo con un 4-2-3-1, mentre la formazione biancoceleste risponde con un 4-3-3. La prima azione significativa è della Lazio che, grazie ad un colpo di testa del brasiliano Felipe Anderson, al 20° ottiene il vantaggio. Il primo tempo termina con una sfilza di ammonizioni, ben quattro: al 44' per il difensore olandese Wesley Hoedt (Lazio) per un intervento irregolare; al 45' per Danilo D'Ambrosio (Inter) e Stefan Radu (Lazio), rispettivamente per condotta antisportiva ed eccesso di foga. Due minuti dopo, invece, il giallo è toccato al 31enne Senad Lulic (Lazio) per un atterramento.

Secondo tempo

La seconda parte del match si apre con due cambi al 46° effettuati dai padroni di casa, che mandano in campo l'attaccante argentino Mauro Icardi e il centrocampista Joao Mario. Si prosegue con un'altra ammonizione, comminata al 52° per un brutto atterramento da parte di Marco Parolo (Lazio). Pochi minuti dopo, un intervento simile viene effettuato da Miranda (Inter), che al 54° subisce un'espulsione diretta per un fallo su Immobile, sancito con un calcio di rigore segnato al 56° da Lucas Biglia.

L'Inter, nel frattempo, manda in campo Gary Medel (Inter) al 58°, mentre la Lazio si rinforza con Sergej Milinkovic-Savic e Jordan Lukaku, entrati entrambi al 74°. Subito dopo, al 76°, arriva il secondo cartellino giallo per Stefan Radu (Lazio), che fa scattare l'espulsione.

Si prosegue con l' ingresso del brasiliano Wallace (Lazio), e all'84° arriva il goal dell'Inter, con una precisa incornata del croato Marcelo Brozovic.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter S.S. Lazio

L'incontro termina con l'ammonizione comminata proprio a Brozovic al primo minuto di recupero.

Per quanto riguarda i numeri del match, l'Inter è stata superiore per possesso palla (59%), numero di tiri (19), calci d'angolo (12) e punizioni (20). Tuttavia è stata la Lazio a vincere per 2 a 1 (riportando anche diverse ammonizioni): la squadra di Inzaghi, infatti, è stata molto abile nello sfruttare le occasioni in contropiede.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto