Nel dopo partita, i ragazzi di Vincenzo Montella, non si sarebbero limitati alle proteste in campo ma avrebbero compiuto, persino, gesti di inciviltà ai danni dello Juventus Stadium. Dal giornale "La Gazzetta dello Sport" si apprende che, nel tracciato per raggiungere gli spogliatoi, la riproduzione dei titoli vinti dal club bianconero, in polistirolo ed esposti alle pareti, sarebbero stati rovinati forse a colpi di pugni.

Tra le cose danneggiate ci sarebbero state anche le riproduzioni in cartongesso delle due Champions bianconere, divelte dai muri e lasciate abbandonate a terra. Nella dressing-room del Milan sarebbe stato rotto uno sgabello su cui si siedono i giocatori, per colpa, forse, di un calcio furioso. Si parla pure di un'anta di un armadietto danneggiata, qualche lampada rotta, un lancio di bibite e muri imbrattati.

Qualcuno addirittura sostiene che ci sarebbero scritte ingiuriose sui muri stessi. I rossoneri si sarebbero anche accaniti con gli scudetti appesi alle pareti del vestiario. La Juventus, ad ora, ha deciso di non denunciare quanto accaduto, né tanto meno chiedere un risarcimento danni. La società rossonera preferisce non commentare la notizia dei presunti danneggiamenti ma le scuse di Montella, in conferenza stampa per l'atteggiamento dei suoi, farebbero intuire che qualcosa di grosso in effetti sia successo. Resta la perplessità per i gesti che, se confermati, non sarebbero di certo una buona pubblicità per i giocatori.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Milan

L'attaccante Bacca e il portiere Donnarumma potrebbero essere sanzionati

L'episodio relativo alla tentata aggressione agli ufficiali di gara, potrebbe costare caro al colombiano. Si vede, infatti, dalle immagini televisive del dopo partita che Montella e persino Adriano Galliani hanno dovuto calmare un arrabbiato Carlos Bacca. Potrebbe incorrere in sanzioni anche il giovane Donnarumma per qualche parola di troppo sfuggita.

Mentre stava raggiungendo le docce, avrebbe gridato: "Sempre loro, sono sempre loro". Ai rossoneri non resta che aspettare e sperare che il referto dell'arbitro non sia troppo pesante visto che sarà in base a questo che deciderà il Giudice sportivo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto