Anche questa volta bisognerà aspettare di conoscere il nome del nuovo presidente della "serie A" di calcio italiana. Oggi, 2/3/2017, si sono riuniti i venti club del campionato maggiore italiano: l'ordine del giorno era l'elezione del nuovo presidente di lega, che andasse a sostituire Maurizio Beretta, ma questo non è avvenuto.

I presidenti e rappresentati delle squadre, hanno deciso di rimandare la decisione e mettere come priorità la riforma dello statuto.

Per la FIGC si decide il 6 Marzo

Gli unici candidati che hanno comunicato, ufficialmente, la propria disponibilità a ricoprire il ruolo di presidente, sono Carlo Tavecchio e Andrea Abodi.

Il primo è il presidente in carica, che vorrebbe portare avanti il lavoro svolto negli ultimi due anni e sei mesi e il secondo è l'attuale presidente della lega di Serie B.

Durante il meeting odierno sarebbero trapelate indicazioni sulle preferenze delle venti società di serie A, e in tanti gradirebbero una conferma di Caro Tavecchio.

Agnelli: Tavecchio sarebbe l'ideale

In tanti sono rimasti stupiti, dalle dichiarazioni, che aveva rilasciato il numero uno bianconero alcune settimane fa su Carlo Tavecchio, ecco un riassunto: "Tavecchio è l'ideale per le riforme da portare al nostro calcio, ormai conosce bene la macchina e si è smarcato da tutor invasivi (Lotito?).

In mancanza di alternative valide, sarebbe l'ideale continuare con lui e con il Direttore Generale Uva".

Alcuni vorrebbero vedere proprio Andrea Agnelli sulla poltrona più importante del calcio italiano; dato il buon lavoro svolto con la Juventus negli ultimi anni e sicuramente con alle spalle conoscenze imprenditoriali di primo livello, potrebbe essere proprio lui l'ideale per rilanciare tutto il movimento.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato

Dal canto suo, il presidente di Corso Galileo Ferraris a Torino, tiene al futuro del calcio italiano e vorrebbe che si realizzassero le seconde squadre, il campionato di serie A con 18 squadre, visibilità internazionale e maggiore mercato nei diritti tv.

Agnelli presidente della FIGC per alcuni è solo una suggestione, per altri qualcosa di irrealizzabile.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto