Momento nostalgico quello che si è consumato nella mattinata odierna nel centro sportivo della Lazio a Formello, con una visita speciale, quella di Marcelo salas, grande protagonista del secondo scudetto laziale. L'ex bomber, 34 gol in 79 presenze dall'agosto 1998 al 2001 in biancoceleste, ha fatto visita alla sua ex squadra e ha riabbracciato Simone Inzaghi ed Angelo Peruzzi, suoi compagni in quella che fu considerata da Sir Alex Ferguson qualche anno fa "la squadra più forte del mondo" di quegli anni.

Il cileno, ai microfoni della radio ufficiale della Lazio, si è detto molto emozionato ed ha riavvolto il nastro dei ricordi parlando della sua esperienza laziale coronata da numerosi successi come la vittoria dell'ultima edizione della Coppa delle coppe del 1999, la Supercoppa Europea contro il Manchester United degli invincibili e l'incredibile scudetto vinto all'ultima giornata del 2000, oltre alla Coppa Italia e alle due Supercoppe Italiane.

Il Matador si è poi soffermato su quella che è la Lazio attuale, facendo diversi complimenti al suo amico Inzaghi per come ha gestito fin qui la squadra e per i risultati conseguiti, il più importante dei quali il derby di andata in Coppa Italia contro la Roma. Salas ha concluso dicendo che lunedi sarà allo stadio per vedere da vicino la creatura plasmata da Simone Inzaghi.

Lunedì infatti la Lazio sarà impegnata nella sfida casalinga di campionato contro l'ostico Torino di un altro grande ex come Sinisa Mihajlovic (alla Lazio dal 1998 al 2004), dove sarà chiamata a confermare le buone prestazioni delle ultime uscite e continuare a macinare punti per rimanere attaccata al treno europeo, forte di un gruppo sempre più unito e di due giocatori che stanno spostando gli equilibri come Milinkovic-Savic ed Immobile.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
S.S. Lazio

Lunedì, oltre che sul solito prezioso apporto della Nord, i ragazzi di Inzaghi potranno contare sull'appoggio di un tifoso d'eccezione, un Matador per domare il Toro e continuare ad inseguire un obiettivo chiamato Europa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto