L'attuale crisi nella penisola coreana che rischia di sfociare in una guerra [VIDEO] tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti d'America, coinvolgerebbe per prima l'altra Corea, quella del Sud. Le due anime politiche della penisola, separate dalla seconda metà degli anni '40, hanno vissuto momenti di tensione ed una guerra vera e propria, quella scoppiata nel 1950 a seguito dell'invasione dei territori meridionali da parte dele truppe di Pyongyang, che si concluse tre anni dopo con un armistizio, 2 milioni ed 800 mila morti e nessun vincitore. Da allora è sempre stata 'tregua armata' nel 38° parallelo, ma ci fu una circostanza in cui le due Coree si schierarono sotto un'unica bandiera.

Il 'miracolo' riuscì per la prima ed unica volta ai Mondiali di calcio Under 20 che si disputarono in Portogallo nel 1991.

Una piccola, grande impresa

Viste con gli occhi dei tifosi italiani, le due Coree hanno purtroppo qualcosa che le accomuna. Ad entrambe, infatti, è riuscita l'impresa di eliminare l'Italia durante la fase finale dei Campionati del Mondo. La Corea del Nord ci riuscì nella celebre partita disputata ai Mondiali inglesi del 1966, grazie al gol del caporale Pak Doo-Ik, e fu allora che il termine 'Corea' divenne sinonimo di imprevedibile disfatta sportiva. I 'cugini' del Sud eliminarono gli azzurri negli ottavi di finale del mondiale casalingo del 2002, nel contestato 2-1 favorito dallo scandaloso arbitraggio del discusso e discutibile Byron Moreno. La vicenda di cui vi parliamo risale però a qualche anno prima.

Già nel 1988, in occasione dei Giochi Olimpici di Seoul boicottati dalla rappresentativa nordcoreana, le due Coree avevano comunque riallacciato i rapporti diplomatici. Il clima si fece talmente disteso che le due federazioni, in occasione della rassegna iridata giovanile di tre anni dopo, optarono per un'unica Nazionale. La Corea riunificata si comportò in maniera egregia, ottenendo la qualificazione ai quarti di finale in un girone di ferro che comprendeva Portogallo ed Argentina, grazie ad una straordinaria vittoria (1-0) nei confronti dell'Albiceleste. Il cammino dei coreani si sarebbe poi interrotto con la pesante sconfitta (1-5) ad opera del Brasile. Nonostante l'esperienza citata rimanga un caso unico, tra gli anni '90 ed il primo decennio del nuovo secolo sarebbero state disputate numerose amichevoli tra le due Nazionali maggiori, dette per l'appunto 'amichevoli della riunificazione'. Circostanze in cui i 22 giocatori entravano in campo reggendo la bandiera della Corea unita. Alla luce di ciò che accade oggi [VIDEO], sembra sia trascorso un altro secolo.